Notizie varie

  • Home
  • News
  • Notizie varie

TG Sole 24 - Putin: "Voi siete la religione al contrario"

Putin: “Voi siete la religione al contrario” di Margherita Furlan - “Dai loro frutti li riconoscerete” di Margherita Furlan e Fabio Belli - Il Pentagono spinge sulla guerra di Fabio Belli - Finlandia, la guerra si prepara in autostrada di Gionata Chatillard - Addio dollaro, i BRICS si fanno la loro moneta di Gionata Chatillard - Russia: vietato il transito di merci da “paesi ostili” di Elisa Angelone - Draghi, il banchiere preferito da Zelensky di Jeff Hoffman - Debito italiano mai così caro negli ultimi 10 anni di Gionata Chatillard - Iran, ricominciano le sanzioni di Jeff Hoffman - L’India arma l’Armenia di Gionata Chatillard - Il viaggio interstellare continua.

Credits: A cura di Margherita Furlan Con la collaborazione di Jeff Hoffman, Fabio Belli, Gionata Chatillard, Riccardo Castagnari, Elisa Angelone Editing di Gennaro Gargiulo - Ernesto Loiero.

 

Esiste ancora la sinistra? No la sinistra e' morta...

(di Biagio Mannino) www.ventodinordest.com

Mentre i valori, i principi, le speranze, i sogni, tutto quello che è stato fatto, in un lontano, anzi, lontanissimo passato, sono lì, presenti, fermi di fronte a tutti coloro che li vogliono vedere, la sinistra, quella dei partiti, quella di chi dice di essere di sinistra, quella di chi, alla parola sinistra aggiunge il termine “centro”, perché, forse, di sinistra non ha più niente, ebbene, quella sinistra… è morta!
Morta suicida, nella convinzione che gli elettori, quelli di vera sinistra, la seguissero… a prescindere, sempre, in nome proprio… della sinistra.
Invece no!
Gli elettori hanno detto basta! E lo hanno detto da tanto tempo, da tantissimo tempo.
Alchimie politiche, giochi di palazzo, leggi elettorali stranissime, la riforma costituzionale di Renzi, che, gli italiani, hanno bocciato con forza. E niente per la situazione sociale, che, lentamente ma inesorabilmente precipitava verso quella che è l’Italia di oggi, un Paese sempre più povero, un Paese sempre più lontano dalla politica che, ormai, nella sinistra, non trova più niente… di sinistra.
Ma guai a chi non capisce le lotte della sinistra di oggi!
Quella sinistra che trasforma le “O” in “A”, ma non le “A” in “O”, quella sinistra che grida al fascismo perché Fratelli d’Italia vince le elezioni e rappresenta la nuova speranza, per un’Italia, stanca ed indebolita, che ha conosciuto il Governo Draghi, il Governo dei migliori, con tutti i suoi decreti e voti di fiducia, che ha portato restrizioni a non finire, che ha escluso gli over 50 dal diritto al lavoro assieme ad altre categorie di lavoratori, tra le quali, la sinistra forse lo ha dimenticato, forse troppo impegnata nella campagna elettorale, quella dei sanitari, dove ci sono ancora esclusi dal loro lavoro.
La colpa? Lo sappiamo bene: aver detto NO al vaccino, proprio in nome del diritto inalienabile alla salute ed alla dignità del cittadino.
Era la sinistra che, nel 1946 voleva, anzi, pretendeva e lottava per inserire nel testo costituzionale proprio la parola “lavoro”.
E così, quella nascente Repubblica, democratica, vedeva nel primo articolo della sua Costituzione, Repubblicana, al primo comma, “il” (e non “un”) pilastro dei valori democratici: L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro.
Cosa direbbero i Padri Costituenti della sinistra di oggi? Meglio non chiederselo ma, al contrario, chiediamoci che cosa ne sarà delle macerie ancora fumanti della sinistra contemporanea, cosa accadrà, quando vedremo la vera rottamazione di cui Renzi parlava nell’ormai lontano 2015, la rottamazione “veramente vera”, non solo delle persone ma anche di quei principi non più di sinistra e che la sinistra ha e che di sinistra non sono mai stati.
Non vi nascondete dietro la parola “centro”, non vantatevi di lotte che non avete fatto voi, non cercate capri espiatori ai quali addossare responsabilità e, soprattutto, non usate la paura, sì, quella paura dell’altro, che solo perché è “l’altro” significa fine, fallimento, disastro.
Adesso il gioco passa di mano e la responsabilità per Giorgia Meloni è enorme. Enorme perché tutti la guarderanno pronti ad attaccarla, dimenticando, ovviamente, il recentissimo passato, ma tutti, anche chi la critica e la criticherà, necessitano che le speranze divengano realtà concrete per un Paese, l’Italia, alla ricerca dell’ennesimo tentativo di salvarsi e poi rinascere.

Buongiorno Italia - RDE Diffusione Europea AM-campagna el...

Si conclude la campagna elettorale che ha mostrato solo la stanchezza dei partiti che non riescono (o non vogliono) a vedere la realtà.

Se ne parla a Buongiorno Italia, la trasmissione a cura di Graziano D’Andrea con la partecipazione di Biagio Mannino.

Puntata 12/23 settembre 2022 ore 8.05.

www.rderdaio.net

www.ventodinordest.com

 

Buongiorno Italia - RDE Diffusione Europea AM-Ma dove and...

Ucraina: non mancano le possibilità. Manca la volontà. Dove potremmo andare a finire?

Se ne parla a Buongiorno Italia, la trasmissione a cura di Graziano D’Andrea con la partecipazione di Biagio Mannino.

Puntata 10/21 settembre 2022 ore 8.05.

www.rderadio.net

www.ventodinordest.com

 

Buongiorno Italia - RDE Diffusione Europea AM Putin pronto

Vladimir Putin pronto alla mobilitazione ed all’uso di qualsiasi mezzo.

Puntata 14/22 settembre 2022, con Biagio Mannino e Graziano D'Andrea

www.rderadio.net

www.ventodinordest.com

 

 

Tg Sole 24 - La nuova via della seta

La Germania entra in guerra di Margherita Furlan e Jeff Hoffman - Il Donbass chiede di entrare nella Federazione Russa di Margherita Furlan e Fabio Belli - Samarcanda: il futuro passa dalla Nuova Via della Seta di Jeff Hoffman - Mosca-Pechino: alleanza anche militare? di Fabio Belli - Decreto aiuti: 700 milioni all’Ucraina di Jeff Hoffman - Draghi: negli USA per qualche ordine in più di Margherita Furlan e Jeff Hoffman - Ucraina: armi biologiche consentite? di Fabio Belli - Russia Iran Azerbaijan accelerano di Gionata Chatillard - Stop ai russi di Fabio Belli - Crescono i dubbi sull’affidabilità del gas algerino di Gionata Chatillard - Nancy Pelosi alla conquista dell’Armenia di Gionata Chatillard - Moby Prince, 31 anni di depistaggi di Jeff Hoffman - Il viaggio interstellare continua.

A cura di Margherita Furlan Con la collaborazione di Jeff Hoffman, Fabio Belli, Gionata Chatillard, Riccardo Castagnari Editing di Gennaro Gargiulo - Ernesto Loiero

Resistendum

invito a partecipare al  REFERENDUM 24 e 25 SETTEMBRE 2022

In concomitanza al voto che i cittadini italiani sono chiamati ad esprimere il prossimo 25 settembre 2022 , il CLN (Comitato di Liberazione Nazionale) ha organizzato un Referendum chiamato RESISTENDUM  nelle giornate 24 e 25 settembre 2022

per dare l'opportunità sia a coloro che si recheranno alla urne che ai cittadini che decideranno per l' astensione, di esprimersi sui seguenti fondamentali quesiti :


 1. “Sei favorevole all’uscita Italia dalla NATO per un disimpegno immediato, economico e militare, anche dalle operazioni belliche in Ucraina?”

2. “Sei favorevole a che l’Italia si doti di una moneta sovrana, sempre utilizzabile anche in forma contante?”

3. “Sei favorevole all’uscita dell’Italia dall’OMS per avere una gestione sanitaria autonoma?”

Verranno allestiti dei banchetti nelle varie piazze d'Italia e sarà possibile far parte del gruppo attivo locale per promuovere il Referendum.

Tutti i cittadini italiani sono dunque invitati a partecipare al RESISTENDUM attraverso il voto e coloro che vorranno avere maggiori informazioni e dare la propria disponibilità per la buona riuscita del Referendum potranno scrivere al coordinatore locale utilizzando i seguenti indirizzi mail :

 

 

 

- Valle d’Aosta:                 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- Piemonte:                      Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Lombardia:                    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Veneto:                           Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Trentino-Alto Adige:     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Friuli Venezia Giulia:     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Liguria:                            Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Toscana:                          Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Emilia Romagna:           Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Umbria:                           Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Marche:                           Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Lazio:                               Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Abruzzo:                          Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Sardegna:                        Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Molise:                             Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Campania:                       Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Puglia:                              Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Basilicata:                        Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Calabria:                          Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Sicilia:                               Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Tutte le informazioni relative al referendum con il video della presentazione registrato da Ugo Mattei sono disponibili al seguente link: 

https://clnoggi.it/resistendum/

TG Sole 24 - Esteri

Xi e Putin: il nuovo mondo multipolare di Margherita Furlan e Fabio Belli - Putin: “Adesso basta” di Margherita Furlan e Jeff Hoffman - Lugansk sotto attacco di Jeff Hoffman - Forze Armate tedesche pronte alla guerra? di Jeff Hoffman - C’è di che preoccuparsi di Margherita Furlan - Nancy Pelosi bissa: dopo Taiwan tocca all’Armenia di Gionata Chatillard - Banca Mondiale: la recessione sarà globale di Jeff Hoffman - Ue: la de-industrializzazione ordinata di Jeff Hoffman - Giappone: dopo Fukushima torna il nucleare di Gionata Chatillard - L’Ue ritira la patente democratica a Budapest di Gionata Chatillard - Estonia, russi senza pensione di Gionata Chatillard - Siria: dopo lo scempio, il colera di Jeff Hoffman - Il viaggio interstellare continua.

A cura di Margherita Furlan Con la collaborazione di Jeff Hoffman, Fabio Belli, Gionata Chatillard, Riccardo Castagnari Editing di Gennaro Gargiulo - Ernesto Loiero.

Buongiorno Italia - RDE Diffusione Europea AM, cresce la ...

’Italia verso il voto tra ipotesi di “continuità” e crescente voglia di astensione.

Se ne parla a Buongiorno Italia, la trasmissione a cura di Graziano D’Andrea con la partecipazione di Biagio Mannino.

Puntata 7/14 settembre 2022 ore 8.05.

www.rderadio.net

www.ventodinordest.com

 

Editoriale di Biagio Mannino

Passato e futuro si uniscono nel digitale per controllare il presente. Il caso Iran.

In collaborazione con:

www.rderadio.net

www.ventodinordest.com

www.pianetaoggitv.net (Rete 2)