Giovedì, Dicembre 03, 2020
   
Text Size

MEXICO: STATUA DEL CRISTO LACRIMA SANGUE

Arte Cultura e Spiritualità

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Tecolutla-Messico - La popolazione tecoluteña fa visita alla casa della signora Obdulio Mendo Miranda in cui abita con sua figlia Zaira Irazú Aguilar Mendo, per vedere la statua del Cristo che piange sangue. Accorrono curiosi ma anche veri devoti che arrivano con le candele accese davanti a questa immagine per chiedere un miracolo e la  salute.

 

La figlia della signora Obdulio Mendo è sordomuta e due anni fa ricevette la statua in dono e la scorsa domenica si è recata alla parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe per farla benedire.

 

 

 

 

La adolescente di 14 anni è arrivata a casa intorno alle 22:00 mostrando a sua madre la statua, intrisa di sangue che usciva dal volto e dalle mani (…).

Il lunedì successivo ha frequentato di nuovo la parrocchia per chiedere al  parroco spiegazioni, e questo ha supposto che fosse la pittura della statua che si era diffusa con l’acqua benedetta e ha iniziato a pulirla per dimostrare che era facile togliere le macchie.

Ma lo stesso lunedì alle 22:47 la signora Mendo entrando in camera dove la figlia aveva messo la statua si è accorta del sangue che scorreva e si è messa a gridare richiamando l’attenzione dei  vicini che lo hanno valutato un miracolo.

Il parroco ha dichiarato che per essere definito un vero miracolo è necessario eseguire numerosi studi e test scientifici e che la Chiesa ha accettato eventi miracolosi in diverse occasioni, ma fa parte della fede cattolica di ogni persona credere ad un prodigio quando si trova in presenza di qualcosa di insolito e li la scienza non può entrare.

Tratto da: http://www.gobernantes.com/vernota.php?id=30152

 

18 dicembre 2010

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.