Giovedì, Settembre 19, 2019
   
Text Size

Montepulciano oggi

FIRENZE

Montepulciano oggi

 

Federalberghi Toscana: “Bene il Codice Affitti, mantenere alta l’attenzione sulla sharing economy”

Le innovazioni della Regione Toscana vanno nella giusta direzione, ma l’occupazione alberghiera cala, a fronte della crescita di offerte al limite della legalità

 

Firenze – Federalberghi Toscana accoglie con favore l’iniziativa della Regione Toscana che si è dotata per prima in Italia di un “Codice affitti”, un portale che regola le locazioni turistiche per comunicare i dati degli alloggiati nelle strutture alberghiere e rispondere alle richieste della regolamentazione della cosiddetta “sharing economy”, che spesso causa situazioni di abusivismo e concorrenza sleale. Si tratta di un importante passo avanti nell’introduzione di maggiore legalità nel settore, con la possibilità di garantire una maggiore trasparenza. Allo stesso tempo, Federalberghi Toscana chiede di mantenere alta l’attenzione sul fenomeno, in quanto i dati messi in luce dal rapporto annuale di BankItalia destano forti preoccupazioni nel mondo della ricettività.

 

“Accogliamo positivamente il Codice Affitti, ma chiediamo alla Regione Toscana di continuare a lavorare per la trasparenza e la legalità nella ricettività turistica. La presenza di alloggi messi offerti su AirBnB in Toscana è la più alta a livello nazionale – commenta il presidente Daniele Barbetti - con una grande intensità e diffusione su tutto il territorio, andando a formare circa un quinto del totale dei posti letto disponibili a livello regionale. Il rapporto tra le abitazioni offerte sul portale online e le abitazioni vuote censite dall’Istat è pari in media al 7%, con molte punte di oltre il 10%, raggiungendo il massimo nella città di Firenze”.

 

L’ampia offerta disponibile sui portali della ‘sharing economy’ si va a scontrare con l’indice lordo di utilizzo alberghiero, che già a livello nazionale è tra i più bassi in Europa. Se in Italia le presenze sono più che raddoppiate tra le strutture a quattro o cinque stelle, sono invece sensibilmente in calo nelle strutture a una o due stelle. In tale indice di utilizzo dell’offerta alberghiera, sempre secondo i dati pubblicati da Bankitalia su elaborazione Istat, la Toscana ha subito un calo del 3,5% tra il 2000 e il 2017. Questo è un altro elemento che mette in relazione l’eccesso di offerta e la concorrenza sleale causata dalla ‘sharing economy’ a danno delle piccole imprese turistiche del nostro territorio

 

“Il Codice Affitti è un passo avanti nella giusta direzione, perché quella della ‘sharing economy’ non è una forma integrativa del reddito ma un’attività economica a tutti gli effetti, che dovrebbe operare nello stesso mercato e alle stesse regole delle altre imprese turistiche. I dati dimostrano che non siamo di fronte a una compensazione della mancanza di offerta, in quanto l’indice di occupazione alberghiera è in calo e le nostre imprese saranno le prime a risentire degli effetti dannosi di questa situazione, con conseguenze sociali ed economiche che devono ancora mostrare tutti i loro effetti” – conclude il presidente Barbetti.

 
 
Federalberghi Toscana
Valdichiana Media



--

Ufficio Stampa
Valdichiana Media srl 
Piazza Nazioni Unite, 10 - 53049 Torrita di Siena (SI)

 

 

 

MONTEPULCIANO LIVING

Montepulciano oggi

 

Fino al 10 marzo, tante iniziative nel quadro della Festa della Donna
La donna al Centro: è questo il nome di una serie di iniziative che si svolgeranno a Montepulciano e in altri paesi della Val di Chiana senese. Il tutto è organizzato e coordinato dal  Servizio Associato Centro Pari Opportunità.
In tutti i paesi della Val di Chiana Senese, nel quadro delle celebrazioni della Festa della Donna, dal 2 al 10 marzo 2019 sono state organizzate tante iniziative a cura del Servizio Associato Centro Pari Opportunità. Di seguito sono pubblicate le locandine relative a tutti gli eventi.  
Per quanto riguarda Montepulciano, gli appuntamenti sono due:
•    il primo sarà l'8 marzo, alle 16:30, a Palazzo del Capitano, con la presentazione del libro "Attacco all'arte. La bellezza negata", di Simona Maggiorelli; e del libro "L'arte contemporanea spiegata a mia nonna. Ridere, piangere e capire", di Alice Zannoni. Interviene Davide Sassoli, Vicepresidente del Parlamento Europeo;
•    il secondo sarà il 9 marzo, nella Sala Auser di Sant'Albino, con la conferenza "Le età della donna", report sul questionario Auser presente nel X Rapporto regionale sulla violenza maschile sulle donne". In collaborazione con l'Associazione Amica Donna - Centro Antiviolenza della Valdichiana.

Mercatino dell’Antiquariato e del Collezionismo in Piazza Grande
Sabato 9 e domenica 10 Marzo, piazza Grande ospita un appuntamento mensile con espositori di piccolo antiquariato, collezionismo e artigianato. Per curiosare, esplorare e magari tornare a casa con un ricordo d’altri tempi. Info Tel. 0578712231

“Ditegli sempre di sì”, al Teatro dei Concordi di Acquaviva
Sabato 9 marzo 2019 (ore 21.15) la Compagnia “Il teatraccio”, di Grosseto,  porta sul palco del Teatro dei Concordi di Acquaviva  “Ditegli sempre di sì”, una delle commedie brillanti più celebri di Eduardo De Filippo.
Michele, appena uscito dal manicomio, torna a casa dove lo attende la sorella Teresa, che è la sola a conoscere i suoi trascorsi di pazzia. Michele sembra guarito, ma prende alla lettera tutto ciò che gli viene detto e, credendo che la sorella voglia sposare Don Giovann, suo padrone di casa, ne parla alla figlia Evelina. Al pranzo di compleanno, poi...
Per info e prenotazioni, telefonare allo 0578767562, oppure rivolgersi direttamente al negozio Culicchi, via F.lli Braschi 71, Acquaviva, dalle 17 alle 19,30.

Il “Carnevale Sbagliato” di Abbadia di Montepulciano
Sabato 9 marzo, una festa di carnevale per tutti animerà la frazione di Abbadia. Nella Sala Auser, in via della Resistenza. Info Tel. 3921250225

Accesso alla Torre del Palazzo Comunale
La Torre del Palazzo Comunale in questo periodo è chiusa al pubblico. Riaprirà il giorno 1 aprile 2019.  Info Tel. 0578757341 – www.prolocomontepulciano.it

Apertura invernale del Museo Civico Pinacoteca Crociani
Il Museo Civico Pinacoteca Crociani nel periodo invernale è aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 18; durante la settimana, solo su prenotazione. Info Tel. 0578717300  -  www.museocivicomontepulciano.it

N.B.: gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio sono utilizzati solo per inviare notizie sulle iniziative culturali, turistiche, sportive e sugli appuntamenti del territorio comunale; tuttavia, facciamo presente che chiunque desideri essere cancellato dal nostro archivio potrà comunicarcelo inviando  un’e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,  mettendo semplicemente come oggetto “cancellami”.
Al contrario, chiunque desideri continuare a ricevere le informazioni suddette non dovrà fare niente, autorizzandoci in questo modo a proseguire in questa nostra azione di comunicazione. Per qualunque dubbio o richiesta di chiarimenti, siamo comunque a completa disposizione ai numeri 0578712202 – 0578712258 – Ufficio Stampa e Comunicazione


English Version
 

Antiques Market in Piazza Grande
On Saturday the 9th and Sunday the 10th March,  Piazza Grande will be hosting its monthly appointment with sellers of small antiques, collector’s items and craft. To browse, explore and maybe go home with memories of days gone by. Info: Tel. +39 0578 712231

Tower of Palazzo Comunale
The Tower of Palazzo Comunale is currently closed to the public. It will reopen on April 1, 2019. Tel. +39 0578757341 – www.prolocomontepulciano.it

Crociani Civic Museum and Picture Gallery: winter opening hours
The Crociani Civic Museum and Picture Gallery is currently open on Saturdays and Sundays only. Opening hours: 10.00 a.m. to 6.00 p.m. Info tel. +39 0578717300

 

 

MONTEPULCIANO INFO

Montepulciano oggi

 

Doppio appuntamento dedicato alla poesia ai Licei Poliziani

Incontro musicale dedicato a Benjamin Britten e Wilfred Owen; lunedì 4 marzo il poeta Davide Rondoni commenterà “L’Infinito” di Leopardi

Montepulciano – Il mese di Marzo si apre con due eventi culturali molto interessanti riguardanti la poesia. Il primo ha avuto luogo la mattina di sabato 2 Marzo nell’aula magna dei Licei Poliziani; a questo evento hanno preso parte la dott.ssa Elena Minetti e il prof. Gaston Fournier-Facio ed era dedicato al War Requiem, op.66 di Benjamin Britten. Il secondo invece avrà luogo lunedì 4 Marzo, sempre nell’aula magna dei Licei Poliziani, e si parlerà dell’Infinito di Giacomo Leopardi con analisi e commento del poeta Davide Rondoni.

L’incontro dedicato a Britten si è svolto nell’ambito del progetto “intersezioni a suon di musica” dedicato agli studenti delle classi terminali e in tale contesto è stata approfondita l’opera War Requiem, op.66 del compositore inglese Benjamin Britten, che ha musicato le poesie di Wilfred Owen, scritte al tempo della Prima Guerra Mondiale. Durante la mattinata hanno preso la parola anche gli studenti, leggendo alcuni brani delle poesie e riflettendo sulle tematiche legate ai grandi conflitti mondiali del Novecento. Il dibattito è stato introdotto dalla pianista Elena Minetti, dottoressa in discipline della musica e del teatro all’Università di Vienna, e da Gaston Fournier-Facio, musicista di fama internazionale che è stato tra i fondatori del Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

Anche l’iniziativa di lunedì 4 Marzo sarà dedicata alla poesia, e con più precisione a uno dei più grandi autori italiani: Giacomo Leopardi, il cui celebre componimento “L’Infinito” compie duecento anni. Un autorevole commento alla poesia verrà tenuto da Davide Rondoni, docente dell’Università di Bologna e profondo conoscitore della poetica leopardiana, che è già stato piacevole ospite dell’istituto negli scorsi anni. “L’Infinito” è una poesia scritta da Leopardi all’età di 21 anni, durante la giovinezza a Recanati, e rappresenta una delle liriche più famose della sua produzione, studiata e apprezzata da generazioni di studenti in tutta Italia e non solo, per il suo senso profondo nella storia della letteratura.

I.I.S.S. A. Poliziano

Via S.Martino 14b, 53045 Montepulciano (SI)

Tel: 0578/758228

Fax: 0578/717081

Pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

http://sito.liceipoliziani.com/

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

 

 

MONTEPULCIANO INFO

Montepulciano oggi

 

Anche telecamere mobili in azione sul territorio per scovare i trasgressori

Montepulciano dichiara guerra agli “inquinatori” ambientali

Troppe violazioni nella gestione dei rifiuti domestici, applicate le prime sanzioni

 

Abbandono “selvaggio” dei rifiuti, mancato rispetto delle regole sulla loro differenziazione ed il relativo conferimento. Benché si trovi in un pregevolissimo contesto paesaggistico ed il rispetto dell’ambiente sembri far parte del bagaglio culturale della comunità, Montepulciano deve ora fronteggiare atteggiamenti incivili che non solo nuocciono al territorio ma colpiscono anche la sua bellissima immagine.

 

“Gli esempi sono, purtroppo, quotidiani e talvolta ai limiti del credibile” spiega il vice-Sindaco Luciano Garosi, che ha anche la delega all’Ambiente. “Non parlo solo di aree boschive scambiate per discariche ma soprattutto di semplici rifiuti casalinghi non differenziati, conferiti fuori orario, abbandonati al di fuori dei contenitori”.

 

Di fronte a tali fenomeni di mancato rispetto delle norme più elementari di convivenza civile, e visto che le campagne informative effettuate finora non hanno evidentemente scoraggiato gli inquinatori ambientali, il Comune è passato all’azione.

 

“Ci vediamo costretti ad intensificare i controlli – afferma infatti Garosi – e anche a proseguire nell’applicazione di sanzioni ai trasgressori”.

 

Il messaggio è dunque chiaro, la tolleranza diminuisce (avvicinandosi allo zero) anche perché, oltre alle norme da rispettare, c’è una consistente parte dell’opinione pubblica, quella che osserva le regole e tiene al decoro del territorio, che chiede di intervenire.

 

“Potenziamo la presenza sul territorio del nostro personale addetto all’ambiente insieme alla Polizia Municipale, il tutto in collaborazione con Sei Toscana” spiega Garosi. “Ma non diminuisce il nostro impegno per far funzionare sempre meglio la raccolta differenziata dei rifiuti. Continua dunque ad operare a pieno ritmo il Centro di raccolta di Valardegna, a Montepulciano Capoluogo, ora aperto anche il sabato pomeriggio, mentre a breve sarà riaperto anche l’equivalente centro di Montepulciano Stazione. Continuano ad essere disponibili il numero verde di Sei Toscana, 800 127 484, ed il diretto dell’Ufficio Ambiente del Comune, 0578 712239, per informazioni ma anche per fornire servizi molto utili e gratuiti come il ritiro a domicilio e per appuntamento di rifiuti ingombranti, degli sfalci delle potature e, per le attività, anche degli imballaggi di cartone. Utile e pratica – sottolinea l’Assessore – anche la possibilità offerta dal gestore Sei di prenotare tali servizi direttamente sul sito web; questo il link http://www.seitoscana.it/gestione-rifiuti/comune-montepulciano”.

 

E’ già programmata poi l’installazione di due ecocompattatori per le bottiglie di plastica, semplicissimi da usare anche per l’utenza. Allo stesso tempo sono in funzione non solo telecamere fisse ma anche mobili, “puntate” sulle aree di raccolta, che consentono di identificare i trasgressori.

 

“La raccolta porta-a-porta avviata alla fine del 2018 anche nelle aree esterne al centro storico di Montepulciano ed a Sant’Albino si è rapidamente affermata ed è anzi decollata, facendo registrare un netto incremento della “differenziata”: i dati in nostro possesso, relativi a gennaio 2019 confrontato con lo stesso mese del 2018, parlano di un positivo +10%”. Allo stesso tempo, purtroppo, - conclude Garosi – ci troviamo a fare i conti con inciviltà, atteggiamenti superficiali e comportamenti irrispettosi sia della comunità sia del nostro immenso patrimonio ambientale. Intervenire in maniera repressiva non è mai la prima opzione ma, in questo caso, c’è in gioco il futuro della nostra comunità”.

 

                                                                                                                      Ufficio Stampa

 

1 Marzo 2019

 

 

GAIOLE IN CHIANTI INFO

Montepulciano oggi

 

Comune di Gaiole in Chianti

Comunicato stampa dell’1 marzo 2019

Gaiole: istituito il Museo Civico “Alle origini del Chianti”. Avrà sede nei locali delle ex Cantine Ricasoli

 Con un documento approvato dal Consiglio il Comune di Gaiole in Chianti ha istituito il Museo civico “Alle origini del Chianti”, questo è il nome che è stato scelto per la nuova struttura museale che avrà sede nei locali delle ex Cantine Ricasoli. 

Con successivo provvedimento sarà redatto il regolamento di organizzazione e funzionamento. Una volta perfezionati gli atti relativi all’istituzione, la Giunta e gli uffici comunali competenti, nei prossimi giorni, avvieranno le procedure per la progettazione degli spazi Museali.

“E’ un grande progetto– afferma il sindaco Michele Pescini – a cui teniamo tantissimo per il futuro di Gaiole, reso possibile dalla stretta collaborazione tra Comune, Università americane e Soprintendenza ai Beni Archeologici che ci è stata molto vicina, mostrando interesse e disponibilità. Per gli allestimenti occorreranno investimenti pari a 150mila euro, di cui oltre 50mila sono già coperti con le risorse recuperate dalla campagna di crowdfunding, promossa dal comune di Gaiole e rilanciata a dicembre dalla Florida State University di Firenze, insieme allo Studio Arts College International. Il successo della campagna di crowdfunding, che è ancora attiva, dimostra quanta attenzione e interesse internazionale ci sia attorno al progetto. Il resto delle risorse sono previste dal Comune nel bilancio 2019”. 

“Per la comunità di Gaiole – prosegue il sindaco –Il Museo Alle origini del Chianti è il riconoscimento delle proprie radici. E’ importante sapere da dove veniamo. Ci sono due termini che ci stanno più a cuore: identità e comunità. Il vero valore dei tempi moderni è saper essere ancora una comunità e a Gaiole lo siamo, perché il senso di identità è fortissimo. L’identità è un collante straordinario che mette insieme energie e idee e trova le sue radici proprio nella storia che noi andiamo ad analizzare e poi a restituire al mondo.”

La nascita del Museo è il coronamento di oltre 40 anni di lavoro dell’equipe di studenti e archeologi impegnati presso gli scavi di Cetamura, sotto la direzione della professoressa statunitense Dott.ssa Nancy de Grummond, docente di etruscologia presso il Department of Classics della Florida State University, tra i massimi esperti dell’antica civiltà etrusca.

Nel museo confluiranno gran parte dei reperti ritrovati nel sito di Cetamura che ci parlano delle origini del Chianti, frutto di un interessante connubio tra radici etrusche, romane e medievali. Manufatti, oggettistica varia, risalenti  fino al periodo Paleolitico superiore. Uno dei ritrovamenti più significativi del sito archeologico e per il futuro della Regione Chiantigiana è rappresentato da 4.500 acini d’uva imbevuti di acqua, su cui le Università Internazionali stanno conducendo studi per la ricostruzione del DNA. Si tratta di un reperto archeologico di inestimabile valore per lo studio dell’evoluzione della viticoltura nei territori del Chianti.

In allegato le foto che ritraggono il sindaco Michele Pescini insieme a Nancy de Grummond, direttrice degli scavi di Cetamura e il Console Generale degli Stati Uniti a Firenze, Benjamin Wohlauer, durante il Galà dello scorso 7 dicembre per il lancio della campagna di crowdfunding. 

 

 

UNIONE DEI COMUNI VALDICHIANA SENESE

Montepulciano oggi

UNIONE DEI COMUNI VALDICHIANA SENESE

COMUNICATO STAMPA

Massima concentrazione di appuntamenti in tutti i Comuni venerdì 8 marzo
Festa della Donna 2019, il cartellone degli eventi in Valdichiana Senese
Si comincia al Teatro Pinsuti di Sinalunga con uno spettacolo teatrale


Garantire pari opportunità, combattendo ogni forma di discriminazione basata sul genere, è l’impegno condiviso dall’intera Valdichiana Senese.

Per questo i Comuni dell’area hanno affidato all’Unione, fin dalla sua costituzione, la gestione associata del servizio che porta questo nome e da anni fanno confluire in un unico cartellone tutti gli eventi programmati per l’8 marzo, Festa della Donna.

Il programma 2019, che si arricchisce di ora in ora, comprende già una quindicina di appuntamenti e si aprirà sabato 2 marzo a Sinalunga, al Teatro “Ciro Pinsuti”, dove, alle 21.00, l’associazione Astrolabio propone la rappresentazione composta da due testi di Sabrina Civitelli, “Mimose” e “La guerra non ha onore”.

Allo spettacolo contribuisce la Compagnia teatrale Bucchero con numerosi interpreti, le voci soliste sono Maria Giulia Carnevali e Stefania Bartolozzi, l’esecuzione musicale dal vivo è affidata al pianista Roberto Felici mentre l’autrice e sceneggiatrice cura anche la regia.

La prima parte, intitolata al simbolo dell’8 Marzo, si snoda attraverso un confronto verbale tra uomini e donne proprio sul significato della festa, con spunti di divertimento forniti da un duello a base di aforismi in cui l’ironia femminile smaschera il latente sessismo che ancora caratterizza la nostra civiltà. I testi sono tratti da scritti di Cechov, Trilussa, Jacopo Fo, Bartezzaghi.

L’attenzione si sposta poi su un tema molto delicato, ovvero quello della figura femminile nell’ambito dei conflitti: la donna vive la guerra da casa, comunque a distanza, ma subisce e deve risolvere tante situazioni che da essa scaturiscono.

“I patemi delle donne in tempo di guerra, le sofferenze che subiscono – scrive Sabrina Civitelli – si ripetono ad oltranza, a dispetto dei tempi e dei luoghi. Mi sono accorta di scrivere una storia terribilmente contemporanea in cui le donne, nel bene e nel male, offrono l’opportunità di una vita nuova attraverso la loro materna capacità di amare”.

Il titolo “La guerra non ha onore” intende disarmare tutte le retoriche marziali e togliere ai conflitti armati ogni nota positiva; deriva da un tragico spaccato della Prima Guerra Mondiale che fa riferimento alle violenze subite da tante donne dopo la battaglia di Caporetto. In un Paese che considerava l’aborto come il peggiore dei crimini, si parlò non di diritto ma di “dovere di abortire” per salvaguardare l’ “onore” dei mariti (v., anche, Corriere della Sera, La Caporetto delle donne, di Valeria Palumbo).

Lo spettacolo, patrocinato dal Comune di Sinalunga, si avvia verso il tutto esaurito, per prenotare tel. 339 2254587, pomeriggio.

Il cartellone coordinato dal servizio Pari Opportunità dell’Unione Valdichiana Senese riprenderà venerdì 8 Marzo, giornata della Festa della Donna, in cui ben sette dei dieci comuni dell’area proporranno un evento. Si spazierà, sull’arco dell’intera giornata, dagli spettacoli alle conferenze, dagli incontri alle visite guidate, sempre all’insegna della condizione femminile.

28 febbraio 2019

   

TORRITA DI SIENA INFO

Montepulciano oggi

 

Annunciati tutti gli eventi della manifestazione

TRA RIEVOCAZIONI STORICHE, ARTI E SPETTACOLI

SI DISPUTA A TORRITA DI SIENA IL 63° PALIO DEI SOMARI

Dal 16 al 24 marzo l'edizione 2019, eccezionalmente dedicata alla memoria di don Giovanni Turchi

TORRITA DI SIENA, 27 febbraio 2019 - Si svolge dal 16 al 24 marzo 2019 la 63ª edizione del Palio dei Somari, quest'anno dedicata in via eccezionale a don Giovanni Turchi, parroco di Torrita Scalo dal 1948 al 2013, anno della scomparsa, che fu fondatore della Contrada Stazione e per anni nel ruolo di segretario dell'Associazione Sagra San Giuseppe.

Per otto giorni il centro storico di Torrita di Siena ospita momenti di rievocazione storica, esposizioni ed eventi, in vista della corsa a dorso di somaro che ogni anno si disputa tra le otto Contrade del paese la domenica successiva al 19 marzo.

Sabato 16 marzo il calendario degli appuntamenti si inaugura con l'apertura del Mercato Medievale de La Nencia, la mostra mercato di manufatti realizzati dagli artigiani con le tecniche e i materiali dell'epoca. Alle 18.30, nella sala consiliare del palazzo comunale si effettua l'estrazione degli abbinamenti per la prima fase di qualificazione della Corsa, accompagnata dall'esibizione in piazza Matteotti degli Sbandieratori e i Tamburini delle otto Contrade. Dal pomeriggio sono inoltre aperte le Taverne, i diversi punti ristoro in cui le Contrade servono i piatti tipici della tradizione gastronomica, animati da spettacoli itineranti che, tra musica e performance in stile medievale, allietano gli ospiti sino a tarda notte.

Domenica 17, dalle 10, si svolge "Somarando", la rassegna espositiva di alcuni esemplari che permette di conoscere da vicino il mondo di questo animale.

Mentre prosegue per tutta la giornata il Mercato de La Nencia, alle 16 si esibiscono in piazza Matteotti gli allievi della scuola del Gruppo Sbandieratori e Tamburini di Torrita. Nel pomeriggio riaprono le Taverne per la seconda serata che, accompagnata alle 19 da “Musicando nei borghi”, a cura dei musicisti dell'istitutodi Musica G. Monaco La Samba, si concluderà con ancora spettacoli nelle vie del centro storico.

Novità per l'edizione 2019, l'apertura nel primo fine settimana della manifestazione, dello spazio "Le Arti del Palio", un locale dove alcuni artisti si riuniranno per mostrare le fasi di progettazione e costruzione di tamburi e bandiere.

Lunedì 18 alle 21, al palasport, i bambini delle scuole materna e primaria di Torrita e Montefollonico presentano le iniziative realizzate in occasione del Palio, rispettivamente l'esecuzione di brani popolari legati alla tradizione della Festa e un musical, dal titolo "Il Palio in pochi passi".

Mercoledì 20 il palasport ospita "Chissà se in Contrada si sa", lo storico quiz tra Contrade incentrato su curiosità e temi di cultura paliesca.

Venerdì 22 è il giorno riservato alle cene propiziatorie, nel corso delle quali vengono ufficialmente presentati gli otto fantini che correranno il Palio.

Sabato 23 alle 21.30, il drappo, dipinto per questa edizione da Maurizio Sampieri e Anna Rita Cotugno viene presentato in piazza Matteotti, scortato dagli Sbandieratori e i Tamburini delle Contrade, che alle 22 si sfidano in una gara a coppie. Quindi si svolgono la riconsegna del premio Sfoggiato da parte della Contrada Refenero, la quale si è aggiudicata il riconoscimento per il miglior corteo storico nel 2018, e l’esibizione degli Sbandieratori e i Tamburini dei quattro Castelli di Torrita.

Domenica 24 l'appuntamento è alle 9, con l'ingressodel corteo di ciascuna Contrada in piazza Matteotti, al quale segue la Santa Messa, officiata nella Chiesa delle Sante Flora e Lucilla. Al termine, la piazza ospita le esibizioni degli Sbandieratori e i Tamburini, prima che il corteo storico si componga per sfilare lungo le vie del borgo.

Il Palio dei Somari si corre nel pomeriggio, alle 16, nel campo di gara allestito presso il Gioco del Pallone. In caso di pioggia il Palio è rimandato a domenica 31 marzo.

Per la prima volta nella storia della manifestazione, quest'anno a correre sul tufo saranno otto somari non provenienti da una sola scuderia, bensì selezionati tra una rosa di esemplari messi a disposizione da più allevatori, a dimostrazione della centralità che il Palio di Torrita sta assumendo nel panorama delle manifestazioni di questo genere.

«Con molto orgoglio diamo ufficialmente il via al Palio dei Somari 2019, un'edizione che, agli eventi divenuti ormai appuntamenti fissi in Valdichiana, aggiunge elementi di novità e perfezionamento» ha dichiarato Yuri Cardini, presidente dell'Associazione Sagra San Giuseppe, nel corso della conferenza di presentazione.

Il Palio dei Somari, organizzato dall'Associazione Sagra San Giuseppe, con il patrocinio del Comune di Torrita di Siena e della Regione Toscana, è iscritto dal 2014 nell'Elenco regionale delle associazioni e delle manifestazioni di rievocazione e ricostruzione storica.

Per ulteriori informazioni: www.paliodeisomari.it

ASSOCIAZIONE SAGRA SAN GIUSEPPE

Via Baldassarre Peruzzi, 3

Torrita di Siena

338.5441675 (Anita)

 

   

MONTEPULCIANO INFO

Montepulciano oggi

 

Il Nuovo Piano Operativo del Comune di Montepulciano
prosegue il suo percorso verso l’ approvazione
Nell’ultima seduta del Consiglio Comunale di Montepulcianno, sono state approvate le controdeduzioni alle osservazioni giunte dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana

 

Durante l’ultimo Consiglio Comunale del Comune di Montepulciano, sono state approvate le controdeduzioni alle osservazioni giunte riguardo al nuovo Piano Operativo, quello che un tempo era conosciuto come Piano Regolatore.  Le osservazioni sono pervenute da tecnici del territorio, da privati cittadini e dagli Enti Sovraordinati (Soprintentenza e Regione).

 

Prima della necessaria approvazione in Consiglio Comunale, le 166 osservazioni sono state però esaminate nel corso di cinque riunioni della Commissione Urbanistica Tecnica e altrettante della Commissione Consiliare Uso e Assetto del territorio, che si sono svolte serratamente tra gennaio e febbraio.

 

Come prescritto dalla Legge Regionale 65/2014, legge cardine che indica tutte le linee guida per l’elaborazione del Piano Strutturale e la formazione del Nuovo Piano Operativo Comunale, le osservazioni dovevano essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione sul BURT, avvenuta il 18 aprile 2018 “ma sono state accolte ed esaminate anche alcune che sono pervenute ben oltre i termini prescritti” - così Michele Angiolini, Assessore all’Urbanistica del Comune di Montepulciano – “per dare modo a tutti di partecipare in modo utile e concreto al fine di elaborare un Piano Operativo veramente rispondente alle esigenze e agli interessi della comunità”.

Ricordiamo che  un Piano Operativo è costituito da un insieme di elaborati che in pratica prescrivono le regole d'uso del territorio di tutto il comune, entrando nel merito delle norme sui tipi di intervento su un edificio esistente o la sua destinazione futura di una porzione di terreno. 

“E’ un Piano Operativo” – sottolinea l’Assessore Angiolini – “che rispetta le peculiarità del nostro territorio, pone particolare attenzione al patrimonio edilizio esistente attraverso il riuso degli edifici, favorendo il recupero e le trasformazioni, in un quadro  di sviluppo sostenibile di Montepulciano”.

Una volta applicate le modifiche agli elaborati, secondo i contenuti delle controdeduzioni, il tutto verrà inviato alla Regione Toscana con richiesta di convocazione della Conferenza Paesaggistica che, ai sensi della L.R. 65/2014, esprimerà un parere vincolante. Quest’ultimo passaggio costituisce un’autentica novità rispetto ai tempi passati, quando la procedura si concludeva con l’approvazione dei Consigli Comunali. 

 

Solo a seguito di ciò, il Consiglio Comunale di Montepulciano potrà poi procedere all’approvazione definitiva del P.O. che, con la pubblicazione sul BURT, vedrà decretata la sua efficacia e diventerà il nuovo strumento urbanistico comunale.

 

Montepulciano, 27 febbraio 2018

 

   

MONTEPULCIANO INFO

Montepulciano oggi

 

Valdichiana Living partecipa alla Borsa Mediterranea del Turismo

L’offerta turistica della Valdichiana Senese si presenterà alla BMT che si svolgerà a Napoli dal 22 al 24 Marzo

 

Montepulciano – Anche nel nuovo anno continuano i percorsi di inserimento dei pacchetti turistici della Valdichiana senese nei mercati internazionali, attraverso la partecipazione a fiere di settore, incontri con tour operator e pianificazioni strategiche a favore dello sviluppo turistico del territorio. Il prossimo appuntamento a cui parteciperà Valdichiana Living, come braccio operativo della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese, sarà quello della Borsa Mediterranea del Turismo che si terrà a Napoli dal 22 al 24 Marzo.

 

La Borsa Mediterranea del Turismo (BMT) è una delle principali fiere turistiche in Italia, giunta alla ventitreesima edizione, che si tiene alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Si tratta di una manifestazione leader nel settore B2B, rivolta all’intera rete agenziale italiana, con la presenza di oltre 22mila visitatori professionali e 500 espositori. Durante la fiera sono previsti workshop tematici a cui uno specifico su “Terme e Benessere” a cui parteciperanno direttamente i rappresentanti delle Terme di Montepulciano e le Terme di Chianciano Terme.

 

In tale contesto, Valdichiana Living presenterà la sua offerta per proporsi al mercato come destinazione turistica nel settore dello turismo attivo e dello sport e in quello dei matrimoni. Per quanto riguarda lo sport, infatti, la Valdichiana senese offre una vasta gamma di esperienze declinate nel “turismo attivo” e nella “soft adventure”, con esperienze in bicicletta o a cavallo attraverso i sentieri e i percorsi naturalistici, collegati a iniziative culturali ed enogastronomiche.

 

“Il turismo sportivo è un settore su cui puntiamo con decisione, in sinergia con l’Unione dei Comuni. – ha spiegato Doriano Bui, presidente della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese – Già da molti anni il territorio ha compiuto sforzi importanti per ampliare l’offerta sportiva e porsi come destinazione di interesse internazionale. In continuità con le iniziative dei Comuni di Chianciano Terme e di Chiusi, riconosciuti come città europee dello sport rispettivamente per gli anni 2019 e 2020, la Valdichiana Senese nel suo complesso è infatti candidata ad ACES Europa per ricoprire questo ruolo per l’anno 2021, con un ulteriore incremento alle iniziative sportive dedicate al turismo lento, alla sentieristica naturale e una modalità dolce di vivere il territorio.”

 

Anche nel comparto “wedding” la Valdichiana ha molto da offrire: il nostro territorio rappresenta pienamente l’immaginario della Toscana, unendo l’autenticità dei piccoli borghi all’intimità e alla vicinanza dei servizi necessari al matrimonio, con una serie di strutture storiche e agriturismi ben inseriti nel paesaggio. La Valdichiana, quindi, è lo scenario ideale in cui convolare a nozze e vivere una cerimonia indimenticabile.

 

 

 

Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese

Piazza Grande n.7, 53045 Montepulciano (SI)

Tel: 0578/717484

Fax: 0578/752749

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.stradavinonobile.it

 

 

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

 

   

OTTIMI RISULTATI DEI LICEI POLIZIANI ALLE OLIMPIADI DI MATEMATICA

Montepulciano oggi

 

Ben dodici studenti provenienti dai Licei Poliziani hanno partecipato alla fase finale provinciale della competizione di matematica che si è svolta a Siena

 

Montepulciano – La nuova edizione delle Olimpiadi di Matematica, la più antica competizione scientifica a livello internazionale per la risoluzione di problemi matematici destinati ai giovani studenti, ha visto eccellere i ragazzi dei Licei Poliziani, che sono stati ben rappresentati alle finali provinciali di Siena lo scorso martedì 19 Febbraio.

Durante la fase finale che si è svolta presso il Liceo Scientifico Galileo Galilei, infatti, i Licei Poliziani sono stati rappresentati da dodici studenti, un record per questa competizione. I ragazzi sono inoltre iscritti alle prime tre classi, con un’età media più giovane rispetto alla maggioranza degli altri istituti, rappresentati da studenti delle classi quarte e quinte.

Ecco l’elenco dei ragazzi finalisti: Bardi Emanuele (1A LS), Soria Samuele (1C LS), Ni Jacopo (1D LSA), Dringoli Elia, Ciacci Andrea, Nocchi Christian, Beligni Lorenzo (2A LS), Di Carlo Marco, Laurenti David (2C LS), Mencarini Pietro, Napoletano Manuel (3A LS), Genca Luca (3C LSA).

Grande soddisfazione da parte della referente del progetto, la prof.ssa Anna Pasquariello, che nel corso degli ultimi mesi ha svolto attività di potenziamento di matematica con gli studenti.

“Quest’anno abbiamo ottenuto un risultato importante – ha dichiarato – per la prima volta i Licei Poliziani sono stati presenti con dodici ragazzi, e questo è sintomo di grande impegno e capacità da parte di studenti così giovani. Dalla fase finale provinciale che si è svolta a Siena uscirà lo studente che parteciperà alla finale nazionale di Cesenatico. A prescindere dai risultati, va fatto un grande plauso a questi studenti, che oltre a partecipare ai corsi di potenziamento hanno studiato in maniera autonoma per stare al passo dei ragazzi più grandi.”

 

I.I.S.S. A. Poliziano

Via S.Martino 14b, 53045 Montepulciano (SI)

Tel: 0578/758228

Fax: 0578/717081

Pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

http://sito.liceipoliziani.com/

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

 

   

IL NUOVO SCUOLABUS DI RADICOFANI

Montepulciano oggi

 

L’inaugurazione ha coinvolto tanti bambini

55 mila euro per la sicurezza e una maggiore efficienza

RADICOFANI (SIENA) – Con una cerimonia semplice, ma partecipata nonostante il freddo, nella tarda mattinata di domenica scorsa è stato inaugurato dal sindaco Francesco Fabbrizzi, e benedetto da don Elia Santori, il nuovo scuolabus del Comune di Radicofani. Insieme a tanti cittadini c’erano i membri della Giunta comunale, il vicesindaco Matteo Rossetti e l’assessore Valentina Rossetti. Prima del taglio del nastro, il sindaco Fabbrizzi ha ricordato che questo investimento del Comune (55 mila euro per l’acquisto del mezzo) è solo l’ultimo, in ordine temporale, effettuato per la scuola. Di recente, dopo le ultime nevicate, sono stati investiti, per lavori straordinari di manutenzione, 40 mila euro. In precedenza era stata ampliata la scuola materna, con altri 120 mila euro spesi dal Comune per migliorare accoglienza e didattica. Intanto sta procedendo l’iter per la realizzazione della nuova scuola, che dovrebbe ospitare elementari e medie. Il luogo è stato scelto e ormai ci sono tutte le autorizzazioni per costruire il nuovo edificio. Anche la ricerca dei fondi (un milione e centomila euro la spesa prevista) è a buon punto, e tra qualche settimana ci sarà la presentazione pubblica del progetto. E sempre tra qualche giorno, come ogni anno, ai ragazzi della secondaria di primo grado il Comune regalerà un computer portatile ciascuno, completo di borsa. “Dedichiamo grande attenzione ai nostri giovani – ha detto il sindaco Fabbrizzi – perché rappresentano il nostro futuro”. Lo scuolabus completa un quadro di investimenti notevole, per un piccolo Comune. Il nuovo mezzo, tra l’altro, oltre a garantire maggiore sicurezza e l’accesso per i disabili, permette un notevole risparmio sui consumi rispetto al mezzo che è andato a sostituire. Al momento dell’inaugurazione c’è stata una grande curiosità da parte dei bambini, subito ripagata con un piccolo giro inaugurale. Una bella giornata di festa, che ha coinvolto l’intero paese, mentre si votata per il rinnovo delle cariche delle Contrade. 

 

   

STRADA DEL VINO NOBILE

Montepulciano oggi

La Valdichiana si presenta a FICO Eataly World

All'assemblea del Coordinamento nazionale delle Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori che si è tenuta a Bologna, sono stati presentati i prodotti tipici della Valdichiana Senese

Bologna - Vino, olio, aglione, pecorino, salumi e tanti altri prodotti tipici del territorio: le eccellenze della produzione enogastronomica della Valdichiana senese sono state presentate lunedì 11 Febbraio presso FICO Eataly World, nel corso dell'assemblea del Coordinamento nazionale delle Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori d'Italia. Nel corso degli eventi di assaggio e degustazione, i visitatori e i rappresentanti delle altre associazioni hanno potuto entrare in contatto con le produzioni locali e le caratteristiche dell'offerta turistica mostrata dai delegati della Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese.

La presentazione delle eccellenze enogastronomiche si è svolta a margine della conferenza in cui il Coordinamento nazionale ha presentato le attività annuali delle Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori d'Italia, proprio all'interno della sua nuova sede, messa a disposizione dalla Fondazione FICO Eataly World. La "Fabbrica Italiana Contadina" è il parco del cibo più grande del mondo, alle porte di Bologna, nato per raccontare la filiera agroalimentare italiana; è stato fondato da Oscar Farinetti, che ha anche dichiarato di voler mettere a disposizione le sedi Eataly del mondo per i progetti di collaborazione con il Coordinamento delle Strade italiane.

Nel pomeriggio si è poi svolta l'assemblea generale del Coordinamento, in cui le Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori provenienti da tutta Italia hanno pianificato la strategia di crescita e consolidamento di quel turismo rurale, enogastronomico e culturale che rappresenta una voce sempre più importante dell'economia e dello sviluppo futuro del nostro Paese.

"La Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese rappresenta una parte importante nel Coordinamento nazionale – ha spiegato il presidente Doriano Bui – in quanto svolge il ruolo di segreteria organizzativa. Si tratta di un ruolo sempre più centrale in ottica di crescita del territorio e di sinergia con le altre Regioni, come dimostra la decisione di ospitare proprio a Montepulciano, nel corso del prossimo weekend dell'8 e 9 Giugno, la riunione degli Stati Generali delle Strade del Vino dell'Olio e dei Sapori d'Italia."

"Proprio da qui – ha affermato il portavoce nazionale Paolo Morbidoni, presidente delle Strade del Vino e dell'Olio dell'Umbria - è scaturito il progetto del Coordinamento, nato per fare rete tra realtà che condividono i medesimi intenti di promozione turistica, rappresentare una voce sola nel confronto con le istituzioni del paese e lavorare insieme su progetti comuni di ampio respiro e di lungo periodo".

Tra gli obiettivi più urgenti del Coordinamento spicca quello di essere considerato interlocutore nella definizione della nuova norma sull'enoturismo e sulle politiche di valorizzazione del legame tra enogastronomia e territorio. Ruolo confermato proprio da Luciano Nieto, Capo Segreteria Tecnica del Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo:

"Questo nuovo organismo è un esempio dei risultati che si possono raggiungere se si riesce a far sistema nel promuovere le eccellenze del nostro Paese. Per far diventare l'Italia un Paese sempre più attrattivo – ha proseguito – è necessario anche raccontarne i mille sapori e profumi, visto che i turisti sono sempre più attirati dall'offerta enogastronomica dei luoghi che scelgono di visitare. Fondamentale mettere a sistema un piano per la mobilità lenta e investire sulla formazione".

Va ricordato che le Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori sono state riconosciute dalla legge n. 269 del 1999. Il Testo Unico sul Vino del 2016 ha ribadito il ruolo chiave delle Strade del Vino nell'ottica dello svolgimento delle attività enoturistiche. Da ultimo, il governo Gentiloni ha inserito nella legge di bilancio 2018 un comma che definisce il termine "enoturismo" come forma di turismo dotata di specifica identità, ma senza indicare con chiarezza i soggetti coinvolti. Ecco perché l'Osservatorio propone una nuova governance del settore e sarebbe in grado di fornire un contributo prezioso nell'aggiornamento dell'ormai obsoleta legge del 1999 e nella definizione della disciplina dell'enoturismo.

Non dimentichiamo che si tratta di un comparto sempre più strategico. Secondo una ricerca di Isnart-Unioncamere, gli interessi enogastronomici per i prodotti tipici e l'agroalimentare made in Italy muovono un turista su quattro in Italia: con il 26% (che sale al 29,9% tra gli stranieri), la motivazione del vino e del cibo ha superato anche l'attrattiva per il patrimonio artistico e monumentale (ferma al 24,2%). Secondo un'indagine Coldiretti/Ixè, inoltre, l'Italia è leader mondiale per il turismo enogastronomico, con un +9% nel 2018: durante la scorsa estate, tre italiani su quattro hanno scelto di visitare cantine, frantoi, mercati contadini e aziende agrituristiche; il 42% sono tornati dalle ferie con vini, formaggi, olio d'oliva, conserve e salumi.

"Oggi le Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori d'Italia trovano "casa" a FICO – sottolinea Oscar Farinetti, fondatore di FICO Eataly World, nel corso dell'Assemblea del Coordinamento, seguita alla conferenza – che è anche una vetrina per il nostro cibo nel mondo. Siamo felici di questa collaborazione, perché darà a tutti i visitatori della Fabbrica Italiana Contadina l'opportunità di conoscere e apprezzare sempre meglio la straordinaria biodiversità agroalimentari del nostro Paese. Con le Strade arrivano a FICO centinaia di territori e di specialità uniche, che racchiudono i sapori, la storia, le tradizioni, la cultura, i paesaggi dell'Italia".

Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese

Piazza Grande n.7, 53045 Montepulciano (SI)

Tel: 0578/717484

Fax: 0578/752749

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.stradavinonobile.it

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

 

   

MONTEPULCIANO INFO

Montepulciano oggi

 

La newsletter eventi di montepulcianoliving.it

 

“Piccoli crimini coniugali” è in scena al Teatro Poliziano
Venerdì 15 febbraio 2019 (ore 21.15), al Teatro Poliziano sarà rappresentata “Piccoli crimini coniugali”, di Eric-Emmanuel Schmitt, con Michele Placido e Anna Bonaiuto.
Sull’altalena del matrimonio fra impercettibili slittamenti del cuore e tradimenti conclamati si consuma una qualsiasi vita coniugale. Un sottile, brillante gioco al massacro a due voci inventato dal drammaturgo più amato d’oltralpe e interpretato da due tra i più grandi protagonisti del teatro italiano: Michele Placido e Anna Bonaiuto. Gilles, scrittore di romanzi gialli, perde completamente la memoria in un incidente domestico: si scatena così una dinamica distruttiva. Lisa, moglie fedele, vuole aiutare il compagno a riappropriarsi della sua identità e del loro vissuto comune, ma il suo tentativo diventa un percorso bizzarro e doloroso.
Informazioni e prenotazioni, Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte
tel. 0578757089 – 0578757007 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

"Il colpo della strega", al Teatro dei Concordi di Acquaviva
Sabato 16 febbraio 2019 (ore 21.15) la Compagnia “Luci della ribalta”, di Bolzano,  porta sul palco del Teatro dei Concordi di Acquaviva  “Il colpo della strega”, una commedia brillante di John Graham.
Sally, gentile padrona di casa, approfitta della mancanza del marito Leonard per passare un pomeriggio con Peter, famoso presentatore televisivo.
Ma Peter è colpito dal “colpo della strega”, rimanendo bloccato nella vasca da bagno; Leonard, pilota della British Airways, torna a casa per via di uno sciopero, con una hostess che si è offerto di ospitare, sapendo la moglie fuori casa. Arriveranno anche accordatore di pianoforti cieco, e il medico, che è impegnato con un parto seguito telefonicamente.
Ognuno di loro implode in potenziali schegge volanti, per smascherare i protagonisti; la farsa si snoda con ritmo incessante in una serie di colpi di scena e equivoci fino al tourbillon finale, ed solo grazie a paradossali malintesi l'equilibrio sarà mantenuto sino all'ultimo minuto.
Per info e prenotazioni, telefonare allo 0578767562, oppure rivolgersi al negozio Culicchi, via F.lli Braschi 71, Acquaviva, dalle 17 alle 19,30.

Accesso alla Torre del Palazzo Comunale
La Torre del Palazzo Comunale in questo periodo è chiusa al pubblico. Riaprirà il giorno 1 aprile 2019.  Info Tel. 0578757341 – www.prolocomontepulciano.it

Apertura invernale del Museo Civico Pinacoteca Crociani
Il Museo Civico Pinacoteca Crociani nel periodo invernale è aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 18; durante la settimana, solo su prenotazione. Info Tel. 0578717300  -  www.museocivicomontepulciano.it

 

   

SAN CASCIANO DEI BAGNI INFORMA

Montepulciano oggi

 

SAN CASCIANO DEI BAGNI (SIENA) – Andrà in scena sabato 16 febbraio (ore 21) sul palco del teatro dei Georgofili accalorati "D'io in fondo mi credo", lo spettacolo di Emilio ed Elisa Celata e Sandro Nardi con Emilio Celata per la regia di Sandro Nardi. Si tratta di una produzione del teatro Boni che promette "un mare di parole in burrasca, un'alta marea di pensieri per un naufragio della mente umana". Dopo aver debuttato ad Acquapendente, facendo il tutto esaurito e riscuotendo un grande consenso, viene subito riproposto, fuori programma, all’interno della stagione teatrale di San Casciano dei Bagni.

Il tema è: l’astratta spiritualità, se incanalata e costretta in consuetudini materiali, perde completamente di significato. La salvezza può racchiudersi in una vita parallela dove l’assurdo è possibile e l’incredibile diventa strumento per rispondere a tante domande…non tutte ovviamente. Cosa ci sarà dopo la vita? Semplice, basta ordinare le idee e seguire passo passo le indicazioni. Primo: secondo un parere terzo bisogna scrutare la quarta età da dietro le quinte, attivare il sesto senso per capire l’apertura del settimo cielo, osservare chi vive l’ottava ora in attesa della fatidica ora nona dove il vedere andrà ben oltre i dieci decimi. Contorto come un labirinto ad una sola via e quindi più semplice di quanto si possa immaginare.

Lo spettacolo prevede una promozione per gli studenti delle medie (ingresso a 2 euro) e un prezzo ridotto per i genitori che li accompagnano. Popolari, comunque i prezzi: biglietto intero 12 euro, ridotto 10. Ci sono anche i pacchetti famiglia: due adulti e due bambini, solo 35 euro, un adulto e due bambini, 25 euro. Informazioni e prenotazioni: 0763 733 174, oppure 334 161 55 04.

Di seguito, i prossimi appuntamento. Il 9 marzo, “Marta Russo. Il mistero della Sapienza”, da libro del giornalista Mauro Valentini, che salirà sul palco con Cecilia De Vecchis. Si parla, ovviamente, delle vicende giudiziarie e umane legate all’omicidio della studentessa avvenuto il 9 maggio 1997. Il 30 marzo, “S’amavano”, scritto e diretto da Enrico Maria Falconi, che lo interpreta con Ramona Gargano. Inevitabilmente, una storia d’amore dissacrante, un sogno che non si recita perché si vive. Il 13 aprile, “Un cottage tutto per sé”, di e con Natalia Magni, regia di Sonia Barbadoro. È una commedia leggera che vede protagonista Orsetta, una domma quasi quarantenne, alla ricerca di una stabilità.

 

   

MONTEPULCIANO INFO

Montepulciano oggi

 

“Brancaleone da l’Orcia” fa tappa al Teatro dei Concordi

Sabato 9 Febbraio lo spettacolo prodotto dal Lions Club finalizzato alla raccolta fondi contro la povertà

 

 

Montepulciano Lo spettacolo teatrale “Brancaleone da l’Orcia” continua il suo viaggio attraverso i palchi del territorio, con l’obiettivo di solidarietà sociale che caratterizza la nutrita compagnia che lo mette in scena. Il progetto è infatti curato dalla Bottega Teatrale “Quelli di Collazzi” in collaborazione con l’associazione Sant’Albino Eventi, per un totale di circa sessanta persone tra attori e ballerini, oltre alla partecipazione della Corale Poliziana, Synthagma Project e la scuola di danza Petite Ecole.

 

Lo spettacolo andrà in scena al Teatro Concordi di Acquaviva il prossimo sabato 9 Febbraio alle ore 21:15, nel weekend di pausa del Festival Nazionale del Teatro Amatoriale. La produzione è del Lions Club Chianciano Terme e Lions Club Valdichiana I Chiari, e fa parte dell’ormai tradizionale “Teatro per il Sociale”, in cui gli incassi saranno totalmente devoluti alla raccolta fondi nell’ambito del service “Nuove e vecchie povertà”.

 

La regia dello spettacolo è di Paolo Cappelli, che fa anche parte del nutrito gruppo di attori coinvolti sul palcoscenico. “Brancaleone da l’Orcia” è già stato rappresentato lo scorso autunno al Teatro Poliziano, con due sold-out che hanno permesso di raccogliere fondi in favore del reparto di pediatria di Nottola. Anche ad Acquaviva si prospetta una serata da tutto esaurito, ma la compagnia ha già in programma ulteriori repliche nel corso dell’anno, tra Sinalunga, Radicofani, Castiglion d’Orcia e Viterbo; la lunga tournée si concluderà probabilmente ad ottobre in Francia, a Bordeaux.

 

 

 

 

ASD “Il Fierale”

Via Fratelli Braschi, 83 – 53045 – Acquaviva di Montepulciano (SI)

Tel: +39 0578 767562

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

http://www.ilfieraleventi.it/

 

 

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

 

   

INCONTRO A MONTEPULCIANO PALAZZO COMUNALE

Montepulciano oggi

 

Piano Strutturale Intercomunale: incontro a Montepulciano lunedì 11 febbraio, alle 18, Palazzo Comunale

Approfondimenti dedicati alle tematiche del territorio
ed ai settori del turismo e della cultura


La redazione del Piano Strutturale di Area è nella fase della comunicazione e della più ampia partecipazione e condivisione. Sono stati quindi convocati una serie di incontri nei dieci Comuni dell’Unione Valdichiana Senese. L’appuntamento di Montepulciano è in calendario per lunedì 11 febbraio, alle ore 18.00, nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale.
Nell’occasione, Amministratori Comunali e tecnici dedicheranno un approfondimento alle tematiche che riguardano il territorio di Montepulciano.
Nel corso dello stesso incontro saranno esposti anche gli indirizzi ed obiettivi strategici che il Piano si pone nei settori del turismo e della cultura. Sono quindi invitati a partecipare gli esponenti ed i portatori di interessi dei dieci Comuni la cui attività si svolge in questi due importanti campi.
Il Piano Strutturale Intercomunale della Valdichiana Senese nasce da un articolato percorso di partecipazione che ha visto anzitutto impegnati i dieci Consigli Comunali degli Enti che fanno parte dell’Unione (Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Pienza, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda). In seguito è stato il Consiglio dell’Unione ad approvare la convenzione che, in forza della Legge Regionale del 2014, consente la gestione associata a livello intercomunale del Piano Strutturale.
Va ricordato che il Piano Strutturale costituisce la parte generale del Piano Regolatore Generale e, a livello intercomunale, non riguarda le scelte di dettaglio di trasformazione ed edificazione (comprese nella parte operativa) ma individua strategie, indica obiettivi generali ed indirizzi.
“In Toscana – spiega una nota dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese – rappresentiamo il raggruppamento di Comuni più ampio. La Regione Toscana incentiva questo tipo di pianificazione, concedendo finanziamenti per la fase di progettazione: i dieci Enti associati della Valdichiana Senese hanno avuto accesso a questo tipo di sovvenzione e dunque la spesa complessiva necessaria per redigere il piano sarà coperta per 152.000 Euro dal contributo regionale e, per la parte restante, con risorse del bilancio dell’Unione. Si consideri che nella grande maggioranza dei nostri Comuni i singoli piani erano prossimi alla scadenza e dunque chi li avesse voluti rinnovare in forma non associata avrebbe dovuto affrontare l’impegno con risorse proprie e senza incentivi, sottoponendosi ad una spesa che così invece evitano ed intraprendendo un percorso non coordinato, nei tempi e nei criteri, come quello che oggi li attende”.
Per ulteriori informazioni e notizie sul Piano Strutturale Intercomunale cliccare qui https://www.unionecomuni.valdichiana.si.it/piano-strutturale-intercomunale

 

   

SAN CASCIANO DEI BAGNI

Montepulciano oggi

 

Un classico a teatro: La Giara, di Pirandello

Appuntamenti fino al 13 di aprile al teatro dei Georgofili

 

SAN CASCIANO DEI BAGNI (SIENA) - Il 9 febbraio (ore 21) al teatro dei Georgofili accalorati di San Casciano dei Bagni arriva un classico: “La giara” di Luigi Pirandello, con Roberto Zorzuli, Alioscia Vaccaro, Livia Caputo, Roberta Gentili, Dario Carbone. Regia di Filippo D’Alessio. Continua così la stagione teatrale, realizzata in collaborazione con il teatro Boni di Acquapendente.

In particolare, questo adattamento di Davi Norisco ha come punto di riferimento il regalo di un oggetto voluminoso come una giara, che non solo ha un valore simbolico esemplare, ma nasconde un imperversante percorso tortuoso dove due visioni si scontrano e si sorreggono. Chi conosce il racconto di Pirandello sa bene quanto la poetica dell’artista siciliano sia qui semplificata nelle due verità a contrasto: la follia taccagna del proprietario della giara e quella dell’artigiano che proprio riparando la giara rotta ne rimane prigioniero. Attorno a questo irrisolvibile e miserrimo dilemma si snoda il testo: tutto sembra semplice, terra terra, ma invece, come nelle cose del mondo, niente è semplice e il semplice basta un niente per trasformarsi in complicato. In questa rielaborazione però spunta una terza visione: quella del garzone, che nell’entusiasmo dell’età crede nel mondo e nel futuro. Si intrinsecano poi in questa vicenda rurale anche passaggi di Cechov e del suo atto unico “Una domanda di matrimonio” e pure di un altro racconto pirandelliano, “La patente”, dove la iella è portata a paradigma salvifico. Se il proprietario della giara e colui che la giara ripara destano ironia per le loro improbabili visioni del reale del quale sono prigionieri, il giovane garzone invece nella sua ingenuità positiva crea un vortice di gioiosa energia che semina in tutta la storia.

Lo spettacolo prevede una promozione per gli studenti delle medie (ingresso a 2 euro) e un prezzo ridotto per i genitori che li accompagnano. Popolari, comunque i prezzi: biglietto intero 12 euro, ridotto 10. Ci sono anche i pacchetti famiglia: due adulti e due bambini, solo 35 euro, un adulto e due bambini, 25 euro. Informazioni e prenotazioni: 0763 733 174, oppure 334 161 55 04.

Di seguito, i prossimi appuntamento. Il 16 febbraio, “Il Gioco di Mario”, ovvero una semplice storia d’amore per raccontare un fenomeno drammatico come il gioco d’azzardo. Lo spettacolo è scritto e diretto da Alioscia Viccaro, con Anna Lisa Amodio, Fabio Orlandi, Alioscia Viccaro. Il 9 marzo, “Marta Russo. Il mistero della Sapienza”, da libro del giornalista Mauro Valentini, che salirà sul palco con Cecilia De Vecchis. Si parla, ovviamente, delle vicende giudiziarie e umane legate all’omicidio della studentessa avvenuto il 9 maggio 1997. Il 30 marzo, “S’amavano”, scritto e diretto da Enrico Maria Falconi, che lo interpreta con Ramona Gargano. Inevitabilmente, una storia d’amore dissacrante, un sogno che non si recita perché si vive. Il 13 aprile, “Un cottage tutto per sé”, di e con Natalia Magni, regia di Sonia Barbadoro. È una commedia leggera che vede protagonista Orsetta, una domma quasi quarantenne, alla ricerca di una stabilità. 

 

   

CHIANCIANO TERME INFO

Montepulciano oggi

 

 

“Senza ripresa alberghiera non ci può essere ripresa per Chianciano Terme”

Uno studio presentato dall’Associazione Albergatori Chianciano Terme rivela le criticità della destinazione termale

 

Chianciano Terme – L’Associazione Albergatori Chianciano Terme ha reso noto uno studio dal titolo ‘Destinazione Chianciano Terme’, realizzato dalla società Incipit Consulting e finalizzato all’analisi dei flussi turistici di Chianciano Terme. Lo studio è stato effettuato sulla base dei dati dell’osservatorio turistico territoriale, prendendo in esame i flussi turistici degli anni 2007-2017.

L’analisi effettuata è stata confrontata con altre principali destinazioni termali italiane ovvero Montecatini Terme, Salsomaggiore e Abano Terme. Lo studio mette in luce alcuni importanti elementi sul decennio preso in esame, tra cui evidenziamo le presenze medie calate complessivamente del 40%, la difficoltà di penetrazione del mercato internazionale rispetto al resto della provincia di Siena e la forte riduzione della permanenza media; i dati di Chianciano Terme presentano infatti una marcata stagionalità con gli italiani concentrati nel periodo estivo e gli stranieri nel periodo primaverile e autunnale. La criticità maggiore è data dal tasso di occupazione lordo mensile delle attività ricettive, che nel 2017 risulta inferiore di oltre un terzo rispetto alla media nazionale.

“Lo studio effettuato mette in luce tutte le criticità che sta vivendo Chianciano Terme come destinazione turistica – afferma il presidente Daniele Barbetti – L’analisi comparativa con le altre città termali ci può tuttavia dare importanti indicazioni sulle migliori strategie da adottare per il rilancio della destinazione termale. L’indicatore di intensità turistica mette in luce infatti l’importanza delle imprese alberghiere nella nostra città che hanno un impatto sociale ed economico maggiore rispetto alle altre destinazioni termali. Risulta quindi evidente che non ci può essere ripresa per Chianciano Terme senza ripresa alberghiera”.

L’analisi rivela altri interessanti dati, tra cui il calo complessivo nel decennio del 7,5% degli arrivi e del 40% delle presenze di Chianciano Terme (che fa registrare il risultato peggiore fra le quattro città), classifica in cui invece primeggia Abano Terme che registra un aumento del 48% negli arrivi e del 9% nelle presenze complessive. Situazione degna di nota anche quella relativa all’internazionalizzazione, in cui Chianciano Terme presenta una percentuale del 39% (dato inferiore a quello italiano di circa dieci punti), mentre Montecatini Terme fa registrare un significativo 70%, che testimonia come il riposizionamento della città abbia avuto un effetto concreto. L’Associazione Albergatori ha messo a disposizione dell’Amministrazione comunale e di tutti gli enti preposti alle strategia di sviluppo turistico i risultati di tale studio.

 

Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme

Via G. Sabatini n.7, 53042 Chianciano Terme (SI)

Tel: 0578/659326 Fax: 0578/659350

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.chiancianoterme.federalberghi.it

Ufficio Stampa: Valdichiana Media

Tel. +39 349 8358841 (Valentina)

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

www.valdichianamedia.com

 

   

MONTEPULCIANOLIVING.IT

Montepulciano oggi

 

Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano, dal 9 all’11 febbraio
Come ogni anno, anche nel 2019 a Montepulciano, si celebra uno degli eventi più rappresentativi del settore vinicolo locale: l’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano.
L’evento offre agli operatori del settore e al sempre più grande pubblico di appassionati la possibilità di degustare uno dei migliori vini al mondo, in un contesto esclusivo e raffinato come la Fortezza di Montepulciano.
Una possibilità davvero unica per confrontarsi direttamente con i produttori delle più importanti cantine del territorio e trascorrere un weekend all’insegna del sapore, delle emozioni e delle suggestioni.
Tutte le info su www.anteprimavinonobile.it

“Un grazioso via vai”, al Teatro dei Concordi di Acquaviva
Sabato 2 febbraio (ore 21.15) la Compagnia Teatrale “Arca”, di Trevi (PG), porta sul palco del Teatro dei Concordi di Acquaviva  “Un grazioso via vai”, di Marco Tassara.  Una commedia brillante con un eterno latin lover, tre avvenenti “fidanzate”, una serie di concomitanze che generano equivoci e situazioni molto divertenti. Per info e prenotazioni, telefonare allo 0578767562, oppure rivolgersi al negozio Culicchi, via F.lli Braschi 71, Acquaviva, dalle 17 alle 19,30)

Mercatino dell’Antiquariato e del Collezionismo in Piazza Grande
Sabato 9 e domenica 10 febbraio, piazza Grande ospita un appuntamento mensile con espositori di piccolo antiquariato, collezionismo e artigianato. Per curiosare, esplorare e magari tornare a casa con un ricordo d’altri tempi.
Info Tel. 0578 712231

Accesso alla Torre del Palazzo Comunale
La Torre del Palazzo Comunale in questo periodo è chiusa al pubblico. Riaprirà il giorno 1 aprile 2019.  Info Tel. 0578 757341 – www.prolocomontepulciano.it

Apertura invernale del Museo Civico Pinacoteca Crociani
Il Museo Civico Pinacoteca Crociani nel periodo invernale è aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 18; durante la settimana, solo su prenotazione. Info Tel. 0578 717300  -  www.museocivicomontepulciano.it

N.B.: gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio sono utilizzati solo per inviare notizie sulle iniziative culturali, turistiche, sportive e sugli appuntamenti del territorio comunale; tuttavia, facciamo presente che chiunque desideri essere cancellato dal nostro archivio potrà comunicarcelo inviando  un’e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , e mettendo semplicemente come oggetto “cancellami”.
Al contrario, chiunque desideri continuare a ricevere le informazioni suddette non dovrà fare niente, autorizzandoci in questo modo a proseguire in questa nostra azione di comunicazione. Per qualunque dubbio o richiesta di chiarimenti, siamo comunque a completa disposizione ai numeri 0578712202 – 0578712258 – Ufficio Stampa e Comunicazione


English Version

Preview of the Vino Nobile di Montepulciano, from 9 to 11 february 2019
In Montepulciano, as every  year,  it is celebrated one of the most recognized win  event: the Preview of the Vino Nobile di Montepulciano.
Now in its XXVI edition, the event offers to professionists and the increasingly large number of wine lovers  the opportunity to taste one of the best wines in the world, in a unique and magical set  such as the Fortress of Montepulciano.
It will be possible to taste the Vino Nobile 2016, ready to be released  on the market after two years of evolution aging imposed by the regulamentation , and the Vino Nobile category Reserve 2015 a vintage awarded with 5 stars , as well as other wines produced in the area of Montepulciano.
Opening hours to the public and to operators:
Saturday 9,  from 3 pm to 7.30 pm;
Sunday 10, from 11.00 am to 6.30 pm;
Monday 11, from 10.30 am  to 6.30 pm;
Thursday  reserved for accredited press only.
Bar service, from Saturday to Monday. Buffet lunch with fee, tickets can be purchased at the reception shuttle
For more information: www.anteprimavinonobile.it

Antiques Market in Piazza Grande
On Saturday the 9th and Sunday the 10th February, Piazza Grande will be hosting its monthly appointment with sellers of small antiques, collector’s items and craft. To browse, explore and maybe go home with memories of days gone by.
Info: Tel. +39 0578 712231

Tower of Palazzo Comunale
The Tower of Palazzo Comunale is currently closed to the public. It will reopen on April 1, 2019 Tel. +39 0578 757341 – www.prolocomontepulciano.it

Crociani Civic Museum and Picture Gallery: winter opening hours
The Crociani Civic Museum and Picture Gallery is currently open on Saturdays and Sundays only. Opening hours: 10.00 a.m. to to 6.00 p.m. Info tel. +390578717300

 

   

MONTEPULCIANO INFO

Montepulciano oggi

COMUNICATO STAMPA

A Montepulciano, il 30 gennaio alle 18.00, nel Palazzo del Capitano
Piano Strutturale Intercomunale: mercoledì il primo incontro pubblico
“Una straordinaria opportunità per la Valdichiana Senese e i suoi dieci Comuni”

Dopo che la Giunta dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese ha approvato l’avvio di procedimento, atto indispensabile per giungere all’adozione e poi all’approvazione del Piano Strutturale Intercomunale, questo inedito e fondamentale strumento di governo del territorio viene per la prima volta presentato alla cittadinanza.

L’appuntamento è fissato per mercoledì 30 gennaio, alle 18.00, a Montepulciano, presso la Sala Master del Palazzo del Capitano, in Piazza Grande. In programma gli interventi di saluto di Andrea Rossi, Presidente dell’Unione (e Sindaco di Montepulciano) e di altri Amministratori dell’area; a seguire le relazioni dei tecnici e cioè l’Arch. Massimo Bertone, responsabile del procedimento, ed il rappresentante della MATE, la cooperativa che si è aggiudicata l’appalto per la formazione del cosiddetto “PSI”.

Come si ricorderà, il Piano Strutturale Intercomunale della Valdichiana Senese nasce da un articolato percorso di partecipazione che ha visto anzitutto impegnati i dieci Consigli Comunali degli Enti che fanno parte dell’Unione (Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Pienza, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda). In seguito è stato il Consiglio dell’Unione ad approvare la convenzione che, in forza della Legge Regionale del 2014, consente la gestione associata a livello intercomunale del Piano Strutturale.

Assegnato anche l’incarico per la redazione del piano, è arrivato il già citato avvio di procedimento da parte della Giunta e ora è il momento di esporre pubblicamente i criteri ed il metodo in base ai quali saranno formati ed adottati gli strumenti di pianificazione e gli atti di governo del territorio.

Va ricordato che il Piano Strutturale costituisce la parte generale del Piano Regolatore Generale e, a livello intercomunale, non riguarda le scelte di dettaglio di trasformazione ed edificazione (comprese nella parte operativa) ma individua strategie, indica obiettivi generali ed indirizzi.

“Per il territorio della Valdichiana Senese – afferma il Presidente Rossi – la formazione di un Piano Strutturale di area costituisce un’opportunità veramente straordinaria che è frutto di maturità politica e di compattezza istituzionale”.

“In Toscana – prosegue Rossi – rappresentiamo il raggruppamento di Comuni più ampio: vuol dire che c’è un grande territorio che pensa in maniera uniforme a programmare il proprio futuro. La Regione Toscana incentiva questo tipo di pianificazione, concedendo finanziamenti per la fase di progettazione: i dieci Enti associati della Valdichiana Senese hanno avuto accesso a questo tipo di sovvenzione e dunque la spesa complessiva necessaria per redigere il piano sarà coperta per 152.000 Euro dal contributo regionale e, per la parte restante, con risorse proprie del bilancio dell’Unione. Aggiungiamo che nella grande maggioranza dei nostri Comuni i singoli piani erano prossimi alla scadenza e dunque chi li avesse voluti rinnovare in forma non associata avrebbe dovuto affrontare l’impegno con risorse proprie e senza incentivi, sottoponendosi ad una spesa che così invece evitano ed intraprendendo un percorso non coordinato, nei tempi e nei criteri, come quello che oggi ci attende”.

“Il futuro Piano Strutturale Intercomunale – precisa Juri Bettollini, Sindaco di Chiusi, che nella Giunta dell’Unione ha la delega al piano d’area – indicherà indirizzi e strategie per il governo del territorio individuando sia tematiche comuni ai dieci Enti, come il turismo, la mobilità e le aree produttive, sia una serie di obiettivi di interesse di singole municipalità a cui però le altre collaboreranno. Sarà applicato in ognuno dei dieci Comuni e nell’intera area”.

“Il PSI rappresenterà e darà forza alle necessità di una popolazione di circa 60.000 persone – sottolinea Bettollini –, facendo acquisire alle nostre istanze una forza decisamente superiore a quella che ci darebbe la somma dei singoli Comuni. D’altra parte la Regione Toscana chiede, spinge, invita ad adottare piani strategici ampi proprio come forma alternativa all’inevitabile frammentazione prodotta dalle realtà di minori dimensioni”.

Gli incontri con la cittadinanza di ciascun Comune serviranno sia per illustrare quanto fatto fino ad ora sia per cominciare a recepire istanze e osservazioni.

All’appuntamento di Montepulciano ne faranno infatti seguito numerosi altri, secondo un calendario che sarà costantemente aggiornato e comunicato e che al momento comprende le seguenti località e date: Cetona più Ordini e Collegi: 20 febbraio, ore 21.00, Sala SS Annunziata; Sarteano più Sindacati e terzo settore: 18 febbraio, ore 21.00, Sala Mostre; Torrita di Siena più rappresentanti di categoria degli agricoltori: 18 febbraio, ore 18.30, Casa della Cultura; Trequanda: 13 febbraio, ore 18.00, Sala Polivalente; Chianciano Terme più associazionismo sociale: 12 febbraio, ore 15.00, Teatro Kaos; Montepulciano più rappresentanti turismo e cultura: 11 febbraio, ore 15.00, Sala Consiliare; Sinalunga più rappresentanti di categoria di imprenditoria, commercio e servizi: 21 febbraio, ore 18.30, Sala Auser Pieve di Sinalunga.

28 gennaio 2019

   

Pagina 10 di 47

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.