Giovedì, Ottobre 17, 2019
   
Text Size

GAIOLE IN CHIANTI INFO

Montepulciano oggi

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Gaiole in Chianti approva il bilancio di previsione e il piano triennale delle opere pubbliche

Nessun aumento della pressione fiscale. Previsti investimenti per la messa in sicurezza delle scuole, la riqualificazione del centro storico di Gaiole e la costruzione del Museo di Cetamura

Il Consiglio comunale di Gaiole in Chianti ha approvato il Bilancio di previsione 2019-2021 e il Piano triennale delle opere pubbliche. Non ci sarà nessun aumento della pressione fiscale per i cittadini di Gaiole nel 2019. Confermati tutti gli indici di IMU, TARI e TASI dello scorso anno e l’IRPEF a scaglioni: partendo da uno 0,4% per chi guadagna meno di 15mila euro, salendo allo 0,5% 0,6% e 0,7% fino ad un massimo dello 0,8% per chi guadagna sopra i 75mila euro.

 “Gaiole è tra i Comuni con il più basso livello di tassazione – commenta il sindaco Michele Pescini – rimangono inoltre invariate, con questo bilancio, tutte le tariffe dei servizi a domanda individuale. Abbiamo seguito una linea maestra che è quella dell'attenzione a garantire i servizi e i livelli minimi di assistenza a tutti, privilegiando la residenzialità.”

Di fatto il Comune di Gaiole, in media, copre la metà dei costi di erogazione dei servizi, riducendo notevolmente rispetto ad altre amministrazioni comunali la spesa a carico delle famiglie. Per fare un esempio: la tariffa massima della mensa scolastica che per le famiglie sarà di 3 euro a pasto come l’anno scorso, avrà per il Comune un costo di 8 euro. Con lo stesso meccanismo rimane invariata nel 2019 la quota massima mensile del trasporto scolastico pari a 12 euro e quella della palestra, 15 euro. Presentando l’Isee la tariffa potrà essere ridotta a seconda della fascia di reddito fino all’80 per cento, arrivando ad una cifra irrisoria.

E’ confermata la tassa di soggiorno. Nel 2018 questa imposta ha garantito al Comune un gettito di 183 mila euro. “C’è stato un incremento importante rispetto ai 120mila euro incassati nel 2012 - sottolinea il sindaco –  dovuto da un lato alla crescita del turismo a Gaiole, confermata dai dati sulle presenze, dall’altro ai controlli effettuati dall’amministrazione comunale per la lotta all’evasione. Continueremo a farli.”

Rispetto ai lavori pubblici il Comune ha chiesto un finanziamento ministeriale per un investimento pari a 3milioni e 630mila euro che consentirebbe la messa in sicurezza della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado. Inseriti in bilancio 150mila euro per realizzare il Museo di Cetamura (di cui 50mila già coperti da crowdfundig) e 215mila euro per la riqualificazione del centro storico di Gaiole con la realizzazione del nuovo parcheggio centrale, il camminamento pedonale lungo il fiume Massellone, un campino da gioco all’aperto e nuove aree verdi. Una parte di questo investimento sarà coperto con la vendita dell’ex asilo di San Regolo. Previsti inoltre 80 mila euro per la manutenzione delle strade.

 

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.