Martedì, Agosto 11, 2020
   
Text Size

Ambiente e Società oggi

 

TUTELA DELL'AMBIENTE - DIRETTA A RST SAIUZ TV

PILLOLE D'AMBIENTE

CON ALBERTO BARAUSSE

www.saiuzmedia.it

www.radiosaiuz.it

 

PILLOLE DI AMBIENTE - RST SAIUZ

 

 

PILLOLE D'AMBIENTE - RST SAIUZ TV

 CON SIMONE  VENTURINI.

 

 

PILLOLE DI AMBIENTE

Pillole d'ambiente del 18/06/2020

con Luigi D'Alpaos Professore emerito di idraulica presso la Facoltà di Ingegneria Università di Padova.

 

TGS RASSEGNA STAMPA - RST SAIUZ

A CURA DI ROSARIO MORENO

IN COLLABORAZIONE CON LA TESTATA GIORNALISTICA PIANETA OGGI TV ONLINE ALLNEWS

www.radiosaiuz.it

www.saiuzmedia.it

   

PILLOLE D'AMBIENTE - RST SAIUZ NETWORK

Pillole d'ambiente del 17/06/2020

con Nadia Breda Docente di Antropologia dell'Ambiente Università degli Studi di Firenze.

   

DENUNCIATO DALLE GUARDIE ZOOFILE

 

COMUNICATO STAMPA DEL NUCLEO GUARDIE ZOOFILE ENPA DI VICENZA DEL 13 MAGGIO  2020.

"MICIO SALVATO – CACCIATORE BASTONATO"

BASSANO DEL GRAPPA, AVVELENATORE DI GATTI DENUNCIATO DALLE GUARDIE ZOOFILE E.N.P.A. DI VICENZA.

I fatti risalgono al mese scorso e si svolgono nel Bassanese in zona Monte Crocetta; in grossa difficoltà un giovane gatto di proprietà, spasmi vomito e tremori, chiari sintomi da avvelenamento è stato portato d’urgenza in clinica e salvato in extremis.

I sospetti dei proprietari dell’animale d’affezione si dirigono subito verso un ex cacciatore della zona, più volte indicato come persona dai modi spicci su queste questioni, da tempo si vociferava sul suo coinvolgimento nella sparizione di ben 18 gatti nel quartiere negli ultimi anni. Il veleno utilizzato era costituito da due vassoietti di cartoncino contenenti alici all’interno di queste era stato occultato il prodotto che doveva “sistemare” il gatto che veniva a camminare nell’orto.

Leggi tutto: DENUNCIATO DALLE GUARDIE ZOOFILE

   

INTERMEZZO PLANETARIO

A CURA DI STIVEN GAVASSO

   

INTERMEZZO PLANETARIO

A CURA DI STIVEN GAVASSO.

 

   

BOTTI PER CAPODANNO ATTENZIONE!

“I botti causano danni alle persone e morti e feriti tra gli animali da affezione e selvatici, evitarli è un segno di civiltà ed amore nei confronti di tutti”

Venezia, 30 dicembre 2019 - “I botti di capodanno causano ogni anno migliaia di feriti soprattutto tra gli adolescenti e spesso anche incidenti mortali morti – dichiara Andrea Zanoni consigliere regionale del Veneto del Gruppo del Partito Democratico e vicepresidente della commissione ambiente- Causano terrore e migliaia di morti tra gli animali, in particolare spaventano cani e gatti e causano spavento e involi al buio tra gli uccelli selvatici portandoli a sbattere contro rami, cavi, pali ed edifici dove trovano la morte e si feriscono gravemente.”

“I fuochi artificiali  – continua Zanoni – inoltre spaventano gli anziani e in pianura Padana aggravano ulteriormente l’avvelenamento dell’aria già da anni fuorilegge e oggetto di una procedura di infrazione da parte della Commissione Europea per la violazione della Direttiva Aria. Tutto ciò comporta un aggravio di lavoro per centinaia di operatori dei Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine e personale medico nei pronto soccorso proprio nei giorni di festa per tutti gli altri. Percio’ ritengo che le persone che hanno cuore e che rispettano il prossimo, la natura, la salute e gli animali non usano i botti e invitano parenti e amici a non farlo. Sempre piu’ sindaci lo stanno capendo, speriamo siano un esempio per tutti. Buone Feste con i botti buoni, quelli della bottiglia!”

 

   

LAV INFORMA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Il cambiamento alimentare salvera’ il pianeta e il clima?

LAV Treviso vi invita il 18 dicembre dalle 20.30 in sala Guidolin, Via dell'Abaco a Castelfranco Veneto, a parlarne con il prof. Scroccaro, filofoso, membro fondatore di Associazione Eco-folosofica.

Riscaldamento climatico, effetto serra,  consumo di acqua dolce, perdita di biodiversità, la devastazione degli ecosistemi, impatto degli allevamenti su ambiente e animali: la transizione alimentare verso un sistema a base vegetale è un passo obbligato: non richiede costi economici aggiuntivi, fornisce risultati concreti immediati sul piano ecologico e climatico, contribuisce a un mondo migliore sul piano etico.

Molti puntano su innovazioni  tecnologiche “ verdi” per risolvere il problema, ma la soluzione concreta  è culturale, non costa nulla ma mette in discussione abitudini acquisite e  settori dell’economia che sono antieconomici, antiecologici e deplorevoli sul piano etico.

Leggi tutto: LAV INFORMA

   

ACQUA BENE COMUNE PADOVA INFO

L'ACQUA E' UN BENE COMUNE E COME TALE VA GARANTITA.

SABATO 14 DICEMBRE 2019 ORE 11.00

DAVANTI PALAZZO MORONI: PRESIDIO E CONFERENZA STAMPA.

MAGGIORI INFO PAGINA FB:

https://www.facebook.com/events/818418011934734/

 

   

PIANETA OGGI REPORTER

"FORTE ONDATA DI MALTEMPO IN VENEZIA, LA LAGUNA CHE MINACCIA LA TERRAFERMA VENEZIANA"

DAL PASSO CAMPALTO GRONDA LAGUNARE, INTERVISTA A FABRIZIO ZABEO RAPPRESENTANTE DEL COMITATO ALLAGATI DI FAVARO VENETO INTERVENEZIANO. MENO AUTOMATISMI E PIU' NATURALITA' DEL TERRITORIO PER FAR FRONTE A QUESTI EVENTI METEO SEMPRE PIU' IMPREVEDIBILI.

A SEGUIRE:

DALLA BIBLIOTECA DI FAVARO VENETO IL RICORDO DELLO SCRITTORE EX SINDACALISTA DELLE LOTTE SINDACALI DEGLI ANNI '60 ITALO SBROGIO' CON LA PRESENTAZIONE DEL SUO ULTIMO LIBRO DAL TITOLO "LA FIABA DI UNA CITTA' INDUSTRIALE 1953 - 1993  40 ANNI DI LOTTE

INTERVISTE A GIANFRANCO BETTIN ATTIVISTA, AMBIENTALISTA EX PROSINDACO DI MESTRE,

GIANNI SBROGIO' FRATELLO DI ITALO, CHE RINGRAZIAMO.

IN COLLABORAZIONE CON IL CIRCUITO INTERREGIONALE RTV E LA RETE DIGITALE RST SAIUZ,

RDE DIFFUSIONE EUROPEA AM 1584 - 819 KHZ

www.radiosaiuz.it

www.ondaradio.net

www.radiodiffusioneeuropea.net

 

   

CONFERENZA SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI

 

Comunicato stampa
 

Cambiamenti climatici, sostenibilità ambientale e monocoltura del Prosecco: giovedì 5 dicembre a Preganziol incontro con il consigliere regionale Andrea Zanoni

 

Treviso, 3 dicembre 2019

Cambiamenti climatici, sostenibilità ambientale e monocoltura del Prosecco: saranno questi i temi al centro dell’incontro “Dal Veneto all’Amazzonia” in programma giovedì prossimo, 5 dicembre, a Preganiol a cui parteciperà Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Ambiente, insieme alla segretaria del locale circolo PD, Elena Stocco. “La nostra regione è più sensibile di altre ai cambiamenti climatici, lo dimostrano i fatti - spiega Zanoni - Il maltempo e le mareggiate che hanno sconvolto Venezia e il litorale venti giorni fa sono l’ultimo esempio. Ma non dimentichiamo il tornado del 2015 che devastò la Riviera del Brenta, la siccità del 2017 e l’uragano del 2018 con i 28.000 ettari di boschi rasi al suolo.  Durante la serata’ verra’ presentato anche il RAPPORTO VENETO 100% SOSTENIBILE del Centro Levi Cases dell’Università di Ingegneria di Padova. L’incontro, organizzato in collaborazione con il circolo Pd di Preganziol, si svolgerà nella Sala Granziol, via Tiziano Vecellio, 167 alle 20.45.

 

   

FRIDAYS FOR FUTURE

 

Comunicato stampa

Zanoni (PD): “Dai giovani del Fridays for Future un altro messaggio alla politica: è tempo di agire se vogliamo salvare il pianeta” 

Da stasera a Pieve di Soligo Stati generali dell’ambiente e della sostenibilità della Marca trevigiana

 

Venezia, 29 novembre 2019

“Stamani ho partecipato con tantissimi giovani alla manifestazione organizzata a Treviso dal movimento Fridays for Future. Il loro entusiasmo, determinazione e costanza sono un pungolo importante per la politica: è il momento di agire, basta tentennamenti. Il contrasto ai cambiamenti climatici è la sfida decisiva da vincere per la sopravvivenza del pianeta. Le parole di oggi del capo dello Stato Mattarella e del premier Conte, unite a quelle di due giorni fa della neo presidente della Commissione europea Von der Leyen, alla risoluzione dell’Europarlamento così come alla linea del Pd nazionale e del Governo fanno, finalmente, ben sperare: c’è una comunione di intenti che adesso deve tradursi in fatti concreti”. È quanto afferma Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico che questa sera sarà a Pieve di Soligo per gli ‘Stati generali dell’ambiente e della sostenibilità della Marca trevigiana’. All’evento, in programma anche domani, parteciperanno, tra gli altri, Roberto Morassut, Chiara Braga, Alessandra Moretti, Andrea Ferrazzi e Nicola Pellicani.

 

   

IN PRIMO PIANO, LIBERAZIONE DEI MACACHI

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

COMUNICATO STAMPA

BLITZ ANIMALISTA PER LA LIBERAZIONE DEI MACACHI: ATTIVISTI OCCUPANO IL TETTO DELL’UNIVERSITÀ DI PARMA E APPENDONO STRISCIONI IN TUTTA ITALIA

Il 26 novembre 2019 rimarrà una data storica per l’antivivisezionismo e la liberazione animale: durante le prime ore del mattino alcuni attivisti hanno occupato il tetto dell’Università in via Volturno a Parma e srotolato uno striscione con la scritta “Fuori i macachi dall’Università #stopvivisezione”. Un atto di disobbedienza civile supportato da molti altri attivisti che in più 20 città italiane (*) hanno appeso analoghi striscioni inneggianti la liberazione dei macachi ai cancelli di decine di Facoltà scientifiche e di Psicologia.

L’azione rivendicata dal “Coordinamento Macachi Liberi” intende mantenere alta l’attenzione sulla sorte dei 6 macachi detenuti negli stabulari dell’Università di Parma che in collaborazione con l’Università di Torino li sta sottoponendo all’esperimento “Lightup – Turning the cortically blind brain to see”.

I primati che ad oggi sono ancora in fase di addestramento saranno sottoposti con l’inizio del nuovo anno ad un intervento molto invasivo e doloroso alla corteccia cerebrale per limitare al minimo la loro vista e studiare i deficit visivi. Al termine dell’esperimento, che durerà cinque anni, gli animali saranno uccisi.

Con questa protesta gli attivisti chiedono al Ministro della Salute Roberto Speranza di fermare immediatamente il progetto che coinvolge oltre all’Università di Torino e di Parma anche quella di Oxford e che ha ottenuto un finanziamento per due milioni di Euro di fondi pubblici dall’European Research Council.

Una nota del Coordinamento sottolinea: “I macachi in questa fase di addestramento possono essere ancora salvati.

Leggi tutto: IN PRIMO PIANO, LIBERAZIONE DEI MACACHI

   

PIANETA OGGI SPECIALE

GRAVI CONSEGUENZE DELLA VIOLENTA ONDATA DI MALTEMPO IN ALTO ADRIATICO

LA SITUAZIONE A VENEZIA E NEL LITORALE JESOLANO

ESTRAPOLAZIONI DALLE EDIZIONI STRAORDINARIE DELLA NOSTRA TESTATA.

A CURA DI MASSIMO BONELLA DIRETTORE DI PIANETA OGGI TV ONLINE ALLNEWS

   

LEAL, LE ARANCE PER LA VITA

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

COMUNICATO STAMPA

LEAL LANCIA LA CAMPAGNA “LE ARANCE PER LA VITA”: ADOTTANDO UN ALBERO E GUSTANDONE I FRUTTI SI SALVANO GLI ANIMALI E LA SALUTE.

Parte oggi la straordinaria campagna di LEAL Lega Antivivisezionista in partnership con l’azienda agricola Trombino che offre a tutti la possibilità di adottare un albero di arance in Sicilia finanziando in questo modo le Borse di studio LEAL per la ricerca senza animali.

Il progetto è etico a 360 gradi e prevede da parte degli amici antivivisezionisti di adottare per un intero anno un albero di arance al costo di 140 euro dei quali una quota di 15 euro sarà devoluta al fondo LEAL destinato alla ricerca human based e alla divulgazione e informazione scientifica sui metodi sostitutivi.

A fronte dell’adozione dell’albero chi sottoscrive il progetto riceverà a casa senza costi di spedizione 80 kg di arance rosse in casse da 17 kg con invii programmabili nel periodo di produzione che va da fine dicembre a fine marzo. Le arance sono rigorosamente coltivate con metodi naturali senza uso di diserbanti, di concimi chimici e nessun tipo di irrorazione. Se la pianta renderà di più allora verranno spedite gratuitamente anche le arance aggiuntive: naturalmente è possibile adottare più di una pianta!

L’azienda Trombino è perfettamente in linea con LEAL e i principi etici di rispetto animale, umano e ambientale: da più di cinquant’anni coltiva, senza sfruttamento della manodopera, arance su una superficie di 5 ettari nel territorio di Palagonia in provincia di Catania, che come sottolinea con orgoglio il titolare Giovanni Trombino, è proprio la zona vocata per le arance rosse dolci, succose e ricche di vitamine e antiossidanti, tanto da definirsi la “Capitale delle arance a polpa rossa”.

Gian Marco Prampolini, presidente LEAL, commenta l’iniziativa e sottolinea: “LEAL, da sempre per l’abolizione della vivisezione, è ancora una volta in prima linea con l’obiettivo di finanziare la ricerca senza animali e denunciare la crudeltà delle pratiche vivisettorie.

Leggi tutto: LEAL, LE ARANCE PER LA VITA

   

A PAESE DI TREVISO INCONTRO CON ANDREA ZANONI, TUTELA AMBIENTALE

 

Comunicato stampa

“Attacco all’ambiente - Verso un Veneto in deroga alle leggi di tutela e al buon senso”

Venerdì 25 ottobre a Paese incontro con il consigliere regionale Andrea Zanoni

 

Venezia, 23 ottobre 2019

“Una legge devastante per l’ambiente, con cui si dà il via libera a una deregulation alle normative in tema di urbanistica, territorio, paesaggio, cave, allevamenti, natanti in laguna, trasparenza degli atti amministrativi, controllo dei progetti sottoposti a valutazione di impatto ambientale e non solo. Il tutto in una delle Regioni più cementificate d’Europa”. A dirlo è il consigliere del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Ambiente Andrea Zanoni, presentando l’incontro -dibattito in programma venerdì prossimo, 25 ottobre, a Paese, organizzato dal locale circolo Pd e aperto a tutta la cittadinanza, a cui parteciperà insieme alla consigliera comunale Rosella Lorenzetto, già candidata sindaco per il centrosinistra con Paese Democratico e Ambiente Sostenibile. Al centro la ‘legge di adeguamento ordinamentale’, approvata lo scorso luglio e parzialmente impugnata dal Governo davanti alla Corte Costituzionale. ‘Attacco all’ambiente - Verso un Veneto in deroga alle leggi di tutela ambientale e al buonsenso’, il titolo dell’iniziativa. “Una legge omnibus inguardabile, con cui si dà il via libera a milioni di metri cubi di cemento, quando il nostro territorio avrebbe bisogno di tutt’altro, si riduce la partecipazione di enti locali e cittadini e vengono resi più complicati i controlli. I buoni propositi sul consumo zero di suolo sono stati definitivamente cancellati, con una serie infinità di deroghe che interessano anche l’area delle Colline del Prosecco diventata Patrimonio dell’Umanità”, ricorda Zanoni.

L’appuntamento è per venerdì 25 ottobre alle 20.45 presso l’aula magna della Scuola media Casteller (entrata lato viale Panizza), viale Panizza 4, a Paese.

 

   

Pagina 1 di 29

CONDIVIDI / SOCIAL NETWORK

Video in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.